play iconClicca per ascoltare l'articolo.

Le puntate speciali natalizie di “Cash or Trash – Chi offre di più?” sono state l’antipasto della terza stagione del programma che è iniziata il 2 gennaio. Un antipasto che ci ha fatto conoscere il nuovo mercante, Giovanni De Santis, che è subito entrato nel cuore dei telespettatori. Ma chi è Giovanni De Santis?

Leggi le storie degli altri mercanti d’arte di “Cash or Trash”:

DA 15 ANNI NEL MODERNARIATO D’AUTORE

Giovanni De Santis è considerato un grande esperto di modernariato visto che da più di 15 anni gestisce uno dei tesori di Milano nel mondo del design e del modernariato. Gianni, così è chiamato da clienti e amici, gestisce il negozio “Antiquariando” di Milano in via Sangallo 30. Un suo cliente lo ha recensito su Google definendolo il posto adatto per “cercatori di tesori”.

Giovanni De Santis è un appassionato di design e modernariato, in particolare dagli anni ’30 agli ’80 del secolo scorso, ma non solo: lampade, poltrone, divani, mobili, ceramiche, si trova di tutto e per ogni gusto. Dalle produzioni Kartell e Arteluce ai capolavori di designer come Gio Ponti, Sottsass, Osvaldo Borsani, Saarinen, Max Ingrand, Pier Giacomo e Achille Castiglioni, Gianfranco Frattini, Gino Sarfatti, Franco Albini, Tobia Scarpa, Vittorio Nobili.

Sulla sua pagina Instagram, Giovanni De Santis pubblica molti prodotti in vendita nel suo negozio:

UNA PASSIONE CHE VIENE DA LONTANO

La passione per il collezionismo arriva da lontano, sin da quando era bambino e si divertiva a collezionare e a rivendere i fumetti. Con il tempo quel gioco è diventato una passione e un amore per il modernariato. De Santis gira molto per andare a scovare nuovi prodotti da rivendere e molti li tiene per sé: fra le varie collezioni, c’è quella per le scatole di latta di cui oggi ha più di un migliaio di pezzi.

LA SERENITÀ DELLA FAMIGLIA 

De Santis gestisce il negozio “Antiquariando” insieme a Cristiana Luzzi con cui forma una famiglia felice composta anche dai loro figli Margherita e Pietro.

Questa armonia si unisce alla loro passione per questo lavoro che viene subito percepita dai loro clienti. Su Google, ad esempio, il negozio ha una media voto di 5 su 5 per la qualità dei prodotti in vendita, certo, ma anche per la gentilezza e la disponibilità dei titolari: praticamente in ogni recensione c’è un riferimento a questo. Il nuovo mercante di Cash or Trash si ferma con ogni cliente a spiegare il prodotto, a raccontarne la storia facendo capire a tutti che quella non è solo una lampada, per fare un esempio, ma è un’opera d’arte. Per aiutare i suoi clienti, mette a loro disposizione i suoi contatti con artigiani e restauratori.

Foto: Instagram (@giovanni.desantis75)