Normalmente si pensa che i videogiochi siano un passatempo dannoso e inutile e invece porta molti benefici nei giocatori, di tutte le età. Per questo si stanno diffondendo gli anziani gamer, ovvero i giocatori che in pensione si scatenano con i videogiochi per anziani. Anche perché se è vero che grazie ai videogiochi, i più giovani possono migliorare le loro capacità di attenzione, concentrazione, di decision-making ecc. lo stesso accade anche con gli anziani. Insomma, se stai cercando dei nuovi modi per giocare con i nipoti, ecco una soluzione!
E non saresti l’unico visto che le stime parlano di una crescita fino al 2025 del numero di videogiocatori anziani del 6% sulla platea totale.

UN POPOLO DI ANZIANI GAMER

Secondo un sondaggio dell’AARP, organizzazione americana no-profit statunitense che si occupa della tutela di anziani e pensionati, il popolo degli anziani sta scoprendo i videogiochi e sta imparando ad apprezzarli: per dire, il numero di giocatori di 50 anni o di età maggiore, è passato dal 38% del 2016 al 44% del 2019.
Si tratta di persone che possiedono un dispositivo di gioco, un telefono, un tablet, un computer o una console e che giocano almeno una volta al mese, magari con i loro nipoti. In particolare sono le donne ad essere più attive: le giocatrici sono il 49% contro il 40% degli uomini. In media giocano 5 ore a settimana, ma il 47% ha dichiarato di aver giocato tutti i giorni e quattro su cinque ha giocato almeno una volta a settimana.
Il 73% preferisce i dispositivi mobili, il 47% computer o laptop e il 13% una console. Piacciono soprattutto i puzzle game (49%), mentre gli sparatutto solo al 5% che però è comunque tanto.

Lo immagini tuo padre 80enne a giocare a “Call of Duty” o “Fifa” con tuo figlio? E invece sta diventando sempre più diffuso perché stanno spuntando sempre più anziani gamer visto che stanno scoprendo che i videogiochi sono:

  • divertenti (76%)
  • utili per tenere attiva la mente (67%)
  • utili per provare l’ebbrezza della sfida e della competizione (63%)
  • utili per alleviare la noia e per ridurre lo stress

LA CONFERMA NEL 2023

Un nuovo studio recente ha confermato che nella terza età si gioca sempre di più ai videogiochi. Uno studio della divisione inglese di Samsung condotto del Regno Unito segnala che l’85% degli intervistati gioca almeno una volta a settimana. Il 51% preferisce giocarci da solo, mentre il 42% ama farlo con i familiari (i figli o i nipoti) e il 41% con il proprio partner. Il 19% ha iniziato a giocare durante la pandemia.
Perché amano i videogiochi? Per stimolare la propria attività cerebrale e combattere le problematiche della senilità (22%) o per rilassarsi (23%).

Il problema è che il 32% fa fatica a capire la tecnologia e il 31% ha bisogno di qualcuno accanto che gli spieghi come funziona il gioco o il dispositivo.

source

Ehm… già, non sempre i videogiochi sono istruttivi! (via Giphy)

VICINI AI NIPOTI

Che poi è anche normale. Se è vero che da sempre i nonni amano stare vicino ai propri nipoti, oggi i nipoti giocano ai videogiochi, quindi è normale che i nonni si adeguino. Numeri simili emergono anche da un sondaggio condotto da Euromedia Research e commissionato da Multiplayer.it, in Italia. Da questo emerge che il 4,7% degli italiani non ha mai giocato a un videogioco in vita sua, ma tutti gli altri sì e il bello è che l’81,4% di persone fra i 50 e i 55 anni giocano ai videogiochi. Solo il 29% degli over-50, però, gioca ogni giorno, anche se molti però non considerano un vero e proprio videogiocare quello che fa con lo smartphone. Anche un semplice Burraco online è qualcosa che vent’anni fa era considerato impensabile dagli over-50…

I GIOCHI DEL PASSATO, OTTIMI PER GLI ANZIANI GAMER

Può essere che in effetti i giochi di oggi ti sembrino un po’ troppo incasinati, veloci e anche un po’ immorali. E allora, invece di seguire tuo nipote a “Grand Theft Auto”, porta lui ai giochi del tuo tempo: qui puoi trovare la nostra guida per giocare ai videogiochi degli anni ’70, ’80, ’90. Fra quei giochi dell’era d’oro troverai sicuramente dei videogiochi per anziani adatti per te e vedrai che ti ringrazierà anche lui!

 

Credit foto: MART PRODUCTION (Pexels)

© Riproduzione riservata.