“Love it or List it – Prendere o Lasciare” è uno dei nostri programmi preferiti. Siamo sinceri, non smetteremmo mai di guardare e riguardare lo show per assistere alle frecciatine fra Hilary Farr e David Visentin e a vedere come affrontano gli imprevisti e i (giusti e comprensibili) cambi d’umore dei proprietari quando ricevono le notizie che è successo qualcosa. Il segreto dello show è soprattutto nel rapporto fra Hilary e David e allora conosciamoli meglio. Ecco la storia di Hilary Farr.

Leggi anche:
“Love it or List it – Prendere o Lasciare”: la storia e i protagonisti delle altre edizioni
Chi è David Visentin di “Love it or List it – Prendere o Lasciare”

Prima attrice poi designer

Hilary Farr nasce a Toronto nel 1953, ma cresce a Londra dove studia alla Royal Ballett School fino a 11 anni quando sognava di diventare una ballerina. In realtà la sua passione era un’altra, l’interior design, che scopre aiutando sua madre a decorare la sua casa d’infanzia. Fin da giovane, dimostra un grande interesse per il mondo creativo e sviluppa la passione per l’interior design quando si trasferisce a Los Angeles che inizia a lavorare come ristrutturatrice di case e designer di set cinematografici e televisivi. Il suo talento e la sua dedizione la portano a guadagnarsi rapidamente una solida reputazione nel settore e anche ad alcune opportunità da attrice. Recita, ad esempio, in alcuni film di successo degli anni ’70, come “The Rocky Horror Picture Show” (1975) e “City on Fire” (1979) con il nome d’arte di Hilary Labow. Recita anche a teatro, ad esempio in “Grease” nel 1973.

Eccola nella scena di “The Rocky Horror Picture Show”. Lei è la sposa vestita di bianco:

La carriera da interior design di Hilary Farr

Quello della recitazione, però, è più un hobby che un lavoro vero e proprio perché lei ama ristrutturare. Lo fa con i set e con le case di Los Angeles ma anche in Australia, Regno Unito, New York, altre località in California e a Toronto. Ha ristrutturato anche le case di alcune celebrità come Jenna Elfman (“Dharma e Greg”) e Jennifer Hudson (“Dreamgirls”).

Il successo con “Love It or List It”

Dopo il divorzio dal produttore tv Gordon Farr, nel 2008, Hilary Farr decide di tornare nella sua città natale, Toronto. Qui, le viene offerta l’opportunità che la consacrerà al grande pubblico: diventa la co-conduttrice del programma televisivo “Love It or List It” con David Visentin. Il programma, in onda su HGTV e W Network, aiuta le coppie a decidere se ristrutturare o vendere la loro casa. Farr si distingue immediatamente per la sua personalità vivace, il suo approccio pratico al design e la sua capacità di rapportarsi con i concorrenti. Il suo contributo al programma è fondamentale per il suo successo, che la rende una delle conduttrici televisive più amate del Canada. È l’inizio di una nuova vita. Nel corso degli anni, Hilary Farr ha partecipato a numerose altre trasmissioni televisive, tra cui “The Marilyn Denis Show” e “Brother Vs. Brother”, è ospite di show della CNN, a USA Today e altro. Ha anche lanciato la sua linea di prodotti per la casa, una società che organizza seminari per aspiranti investitori. scrive per l’Huffington Post e ha scritto un libro di design di interni. E continua anche a recitare: nel 2016 ha interpretato il ruolo di Maleficent nella versione teatrale di “La bella addormentata” in un teatro di Toronto.

Hilary è una donna forte capace di affrontare tante battaglie anche molto più grandi di una ristrutturazione. Ha una passione per l’adozione degli animali e nel 2017 è andata volontaria a Nairobi con un’organizzazione che proteggeva gli elefanti orfani. Ma soprattutto nel 2014 la sua vita è stata segnata da una diagnosi di cancro al seno. Con coraggio e determinazione, ha affrontato la malattia e ora è in remissione. La sua esperienza l’ha resa una fonte di ispirazione per molte persone che combattono contro il cancro.

L’addio a “Love It or List It – Prendere o Lasciare”

Dopo tanti anni e oltre 250 episodi, ora Hilary dice basta. Lo ha comunicato a Vulture, spiegando che «Sai quel detto, “Se non ora, quando?”. Lo è veramente. Faccio lo spettacolo da anni e mi è piaciuto farlo. Ma nell’ultima stagione, che abbiamo fatto in Canada, sembrava troppo lavoro. Sembrava molto stantio. (…) Ho sempre amato lavorare con David e il lavoro reale è stato grandioso, ma come dici tu, dietro le quinte, il design, la difficoltà, i problemi della linea di approvvigionamento, i ritardi … tutti erano stressati e sembrava diverso. Stava prendendo troppo della mia vita ed era noioso».

Ora si dedicherà all’altra sua trasmissione (“Tough Love”) che la vede assoluta protagonista, ma non ci pensa a lasciare la trasmissione che l’ha resa una diva in tutto il mondo: «A volte sono ancora sbalordita dalle persone che mi dicono che sono fan. Sono persone incredibilmente di successo, di alto profilo, indaffarate, eppure guardano il mio spettacolo. Questo è gratificante, mistificante e straordinario per me. – ha spiegato sempre a Vulture – In termini di esposizione e successo a livello globale, ciò suscita una combinazione di meraviglia e ilarità. Ad esempio, l’ultima volta che sono andata in Kenya, sono andata via Ginevra e sono stata attorniata dai fan lì. Sono andata a St. Lucia per una vacanza e uguale. Ho anche appena comprato una piccola proprietà in Italia, e tutti vedono lo spettacolo e ci conoscono anche in Italia, ma la cosa divertente è che sono doppiata molto bene nella loro versione, tutti presumono che io parli italiano».

È vero.

© Riproduzione riservata.