Domanda: Uso la crema bava di lumaca e mi trovo molto bene. Ma è chimica o è fatta davvero con la bava di lumaca? Come si fa la crema alla bava di lumaca?

Quando la usiamo tutti i giorni (letto il nostro articolo su cos’è la BAVA DI LUMACA e per cosa ti può servire) non ci poniamo il dubbio, in fondo è una crema come un’altra. Solo che c’è scritto “bava di lumaca” ma è davvero così? Sì e la sua realizzazione avviene dopo un processo che per alcune aziende (come l’italiana Nuvò Cosmetics intervistata da “Gente”) è manuale e non invasivo. I due titolari hanno studiato il metodo in Polonia e ora hanno una loro azienda di elicicoltura (l’allevamento delle lumache) con quintali di lumache che vivono libere nei campi vicino a Castelnuovo del Garda (Verona).

COME SI FA LA CREMA BAVA DI LUMACA?

Intanto tutto il processo si fa in primavera (d’inverno le lumache vanno in letargo) quando vengono raccolte le lumache mettendo un cartone sul terreno: dopo qualche ora il cartone è pieno di lumache. A quel punto vengono staccate e “massaggiate” per una durata non superiore a 20-30 secondi per spingerle a secernere il liquido dal piede, la parte muscolare sulla quale si spostano.
Il liquido estratto è di colore paglierino e non trasparente, viene microfiltrato e spedito in un laboratorio dove viene inserito nei vari cosmetici che vengono imbottigliati e messi in vendita sugli stori digitali come Amazon. Ovviamente a seconda del prodotto viene messa più o meno bava di lumaca.

Per realizzare un nuovo prodotto ci vogliono circa 6 mesi di prove, test ecc.

COSA C’È DENTRO LA BAVA DI LUMACA?

La bava di lumaca contiene mucopolisaccaridi, acido glicolico, elastina, collagene, allantoina, proteine e vitamine e ha diversi benefici: 

• Acido glicolico: Stimola la produzione di collagene e dell’elastina nel derma.
• Allantoina:
Rigenera gli strati epidermici e protegge. Si usa ad esempio nei prodotti dopobarba e per attenuare le imperfezioni della pelle (acne, foruncoli, rughe, ustioni, cicatrici, escoriazioni ecc.).
• Collagene: È una proteina costituita esclusivamente da amminoacidi che, insieme all’elastina, garantisce sostegno ed elasticità, agendo come base per la ristrutturazione del materasso cutaneo. Il nostro corpo lo produce ma con l’età la sua produzione naturale cala.
• Elastina: Garantisce elasticità alla pelle permettendo di deformarsi. Rappresenta il 2% del peso del derma.
• Mucopolisaccaridi: Si gonfiano a contatto con l’acqua e formano un gel strutturale che può mantenere a lungo una corretta idratazione della pelle e sostenere i tessuti.

Questo perché, pensandoci, in effetti la bava delle lumache…

• Protegge: In fondo la bava di lumaca nasce proprio per proteggere il corpo della lumaca dal terreno visto che scivola su di esso non avendo delle zampe.
• Rigenera: Il terreno dove si muovono le lumache, però, può essere insidioso e per questo la bava di lumaca permette di rigenerare il corpo più velocemente in caso di lesioni e di mantenere il giusto grado di idratazione. Questo grazie all’allantoina.
• Aderenza: La lumaca deve potersi muovere ovunque e anche arrampicarsi. E come fa se non ha le zampe? Con la bava che grazie ai mucopolisaccaridi presenti nella bava di lumaca permette alla lumaca di muoversi su ogni superficie.

I BENEFICI DELLA BAVA DI LUMACA

• Antibatterica: Uccide i batteri che causano l’acne.
• Curativa: Stimola la rigenerazione dei tessuti.
• Esfoliante: Permette un delicato peeling dello strato superficiale della pelle, la riduzione di macchie cutanee e la prevenzione della formazione di smagliature su seno e corpo.
• Idrata la pelle.
• Lenitiva: Aiuta nella prevenzione e nella riduzione degli arrossamenti.
• Nutriente: Dona maggiore elasticità ai tessuti e quindi ha effetti sulle rughe.
• Protettiva: Protegge la pelle dall’invecchiamento precoce, dai raggi ultravioletti e dalla secchezza.
• Purificante: Impediscono l’accumulo delle impurità sulla pelle.
• Rigenerante: Ripara i tessuti e leviga le rughe.

Credit foto: Nika_Akin (Pixabay)

© Riproduzione riservata.