VECCHI SMARTPHONE: 18 idee per riciclare lo smartphone che non usi in tanti altri modi

Domanda: Ogni volta che acquisto un nuovo smartphone mi ritrovo con quello vecchio buttato in un cassetto. Cosa posso farci?

Quando acquistiamo un nuovo smartphone lo facciamo principalmente per almeno uno di questi tre motivi:

Ads
  • il precedente si è rotto
  • vogliamo essere alla moda
  • vogliamo avere un dispositivo sempre più performante

In questi ultimi due casi ci ritroviamo con un nuovo telefonino velocissimo e bellissimo e con il vecchio perfettamente funzionante ma non più performante al 100% buttato in un cassetto.

Perché sprecarlo così? Uno smartphone è come un computer, permette di fare mille cose e se anche non avrà una fotocamera fantastica, non sarà più velocissimo nell’aprire o nel gestire le app e così via, può comunque essere utilissimo. 

PRIMA DI RICICLARLO: RESETTA TUTTO

È importante che prima di venderlo tu resetti completamente lo smartphone ripristinandolo ai dati di fabbrica. Questo passaggio è fondamentale perché ormai i telefonini contengono tutti i nostri dati sensibili e prima di venderlo in giro è meglio che lo cancelli del tutto.

Ads
18 IDEE PER RIUSARLO

Ecco alcune idee per riusare i vecchi smartphone. È ora di dargli una seconda vita!

1) Vendili al mercatino dell’usato

Per uno come te che vuoi e puoi spendere centinaia di euro per avere il nuovo modello, ce ne saranno 10 che vorrebbero uno smartphone nuovo ma non possono permetterselo. Per dire, per te l’iPhone X può essere un dinosauro, ma c’è tanta gente che ha ancora l’iPhone 6 e altri che hanno un Android e non gli dispiacerebbe passare ad Apple. E viceversa. Cosa fare? Rivendilo! Ad esempio puoi venderlo come usato su Amazon o su Ebay oppure puoi andare in un Mercatino dell’Usato che te lo valuteranno e poi ti daranno il 50% del prezzo a cui lo hanno venduto. 

Ads

2) Vendilo a chi sa estrarne le parti all’ingrosso

Non ci pensa quasi nessuno, ma i telefonini sono composti da tanti materiali che una volta estratti possono avere un certo valore. Si parla però di grandi volumi. Per capire, i materiali che compongono un cellulare possono valere fino a 10 euro perché contengono circa 30, 40 materiali diversi: si va da rame, ferro, argento, oro, palladio, plastica ad altri elementi preziosi come cadmio, cobalto e rutenio con un tasso di riciclo che, grazie alle nuove tecnologie, può arrivare al 99%.
Se si recuperassero tutti i cellulari venduti in un anno, 35 milioni di pezzi (Stime Osservatorio Politecnico), il valore economico del recupero sarebbe di 195 milioni di euro.
Un esempio su tutti? Da 50mila cellulari riciclati si ottiene oltre 1 chilo di oro. Il vantaggio però non è soltanto economico perché al loro interno ci sono anche le batterie che se non gestite correttamente sono un problema per l’ambiente e la salute.

3) Usalo come telecomando universale

Ads

La domotica è sempre più realtà e vivendo in case sempre più connesse, può essere utile avere una sorta di “telecomando universale” con cui controllare la smart tv, il riscaldamento, e tutti gli altri dispositivi connessi. Puoi farlo con app come “IR Universal Remote”. Volendo puoi usarlo anche come dispositivo di base con Chromecast: puoi controllarci tutte le app, Now, Netflix, Amazon Prime Video ecc.

4) Trackpad o tastiera per il computer

Collegandolo in bluetooth o in wifi puoi trasformarlo in un trackpad  o in una seconda tastiera senza fili con l’app “Unified remote”. 

Ads

5) Second screen per il computer

Volendo puoi utilizzarlo come schermo aggiuntivo del computer con “Chrome Remote Desktop”.

6) Webcam di sorveglianza

Ads

Certamente puoi acquistare una webcam per controllare cosa accade in casa o all’esterno ma perché non usare lo smartphone? Puoi usarlo collegandolo con una batteria aggiuntiva o attaccandolo alla corrente per evitare che si scarichi la batteria. Per questo puoi usare app come “IP Webcam”, “tinyCam” o “SalientEye”

7) Modem 4G wifi

Le società di telefonia tenderanno a venderti un loro modem ma perché se hai un vecchio smartphone? Inserisci una sim, attiva l’hotspot portatile e avrai il wifi in tutta casa. Considera però che Android permette di collegare molti dispositivi, mentre iPhone si limita a pochi dispositivi connessi in contemporanea.

Ads

8) Console di videogiochi

Gli store digitali sono pieni di videogiochi da acquistare e alcuni sono fatti benissimo. Poi, certo, dipende da quanto sia vecchio lo smartphone, ma se non è vecchissimo ancora possono girarci molti giochi. Al massimo non potrai scaricare gli aggiornamenti.

9) Console di videogiochi vintage

Commodore 64, Amiga, Atari ST, Gameboy ecc. Questi sono stati i computer con cui sono cresciuti generazioni di videogiocatori e oggi puoi giocarci usando semplicemente un cellulare. Soprattutto su Android trovi molti emulatori che ti permetteranno di poter rivivere quelle emozioni.

10) Portafoto digitale

Certo, con un tablet verrebbe meglio, ma pensa che bello avere su una mensola invece della cornice d’argento con una foto, avere un dispositivo elettrico che faccia girare diverse foto. Bello no? E non impossibile, basta “Dayframe”.

11) Lettore di ebook

Ti piace leggere? Le app per leggere gli ebook funzionano a prescindere dal dispositivo: quindi che tu abbia uno smartphone minuscolo o un tablet enorme l’unica differenza sarà il numero delle righe e la loro ampiezza che vedrai visualizzate perché la dimensione, la font e lo sfondo puoi sceglierlo tu. Questo vale anche per i fumetti perché quelli moderni in ebook ti fanno vedere box per box come se ogni disegno fosse una pagina.
Diverso è il discorso per i pdf o i fumetti, in questo caso sarebbe meglio usare un tablet perché ha lo schermo più grande, ma dipende da te.

12) Lettore di audiobook

Puoi ascoltarli in streaming oppure scaricarli. Senza l’impegno delle foto, infatti, gli smartphone hanno degli hard disk capienti e questo ti permetterà di caricarci sopra gli audiobook che desideri. Ti basta indossare le cuffie.

13) Stereo

Una volta c’erano quegli ingombranti impianti hi-fi con il giradischi in alto, e poi a scendere le cassette, i cd, la radio. Oggi puoi fare tutto questo con uno smartphone. Caricaci sopra la musica che hai scaricato oppure scarica Spotify, Amazon Music, Apple Music, Youtube Music, e ascolta le playlist e i podcast che preferisci. Puoi anche sentirci la radio in streaming! In fondo, prima degli smartphone avevamo gli iPod e i telefonini e gli iPod facevano proprio questo.

14) Chiamate d’emergenza

Qualsiasi smartphone ti permette di effettuare le chiamate d’emergenza anche senza avere una sim o in modalità aereo. Quindi sul comodino, invece dello smartphone, puoi lasciarci il vecchio cellulare.

15) Sveglia

Molti usano il cellulare come sveglia, ma tenere il cellulare connesso vicino alla testa, soprattutto quando dormiamo, non è una grande idea. Per questo puoi tenere il vecchio smartphone e scaricarti una app di radio sveglia con diversi stili grafici, le indicazioni del meteo, l’allarme musicale ecc.

16) Calcolatrice specializzata

È vero che puoi fare tutto con lo smartphone, ma a volte durante gli esami o i compiti ti sequestrano lo smartphone per evitare che tu possa copiare connettendoti ad internet. Non ha senso invece fare una cosa simile con uno smartphone senza sim e non connesso al wifi. In questo caso puoi usarlo come calcolatrice…

17) Navigatore GPS offline da lasciare in auto

Una volta c’erano i TomTom, ricordi? Oggi tutti usiamo “Google Maps” o “Mappe” ma questo prosciuga la batteria del nostro smartphone, lo surriscalda e poi… riceviamo sempre una telefonata nel momento esatto in cui stiamo per uscire da una superstrada. Evitiamolo. Scarica le mappe della zona dove sei o dove stai andando sul vecchio smartphone e usale offline

18) Come baby monitor

Puoi usarlo per controllare i bambini con “Cloud Baby Monitor”. Non è l’unica e alcune app permettono anche di emettere una ninna nanna di sottofondo.

 

Foto: Jess Bailey (Unsplash)

Ads

Start typing and press Enter to search

quootip | back to top