PRIMA VACANZA IN COPPIA: Le regole per evitare il peggio

Sei in: Home > People & Pet > Relazioni > PRIMA VACANZA IN COPPIA: Le regole per evitare il peggio

Clicca per ascoltare l'articolo.

Domanda: Finalmente siamo pronti per la prima vacanza in coppia. Bello, ma ho paura che possa succedere un casino. A cosa devo stare attenta?

Non potevi credere alle tue orecchie quando i tuoi ti hanno detto: «Ok va bene, puoi andare in vacanza con lui». Finalmente quest’estate passerai le vacanze insieme al tuo ragazzo… e ora? Che siate soli soletti o con un gruppo di amici, ecco qualche accorgimento per evitare che la vostra idilliaca vacanza si trasformi in una terribile disavventura!

PIANIFICA TUTTO PRIMA DI PARTIRE

Non lasciate nulla al caso e provate ad organizzare molti aspetti della vacanza (tutto è impossibile): questa fase in cui immaginerete la vacanza sarà essa stessa una vacanza! Dopo aver concordato la meta insieme, andate in agenzia e informatevi su tutto ciò che riguarda il viaggio. Non fate in modo che sia solo uno ad assumersi le responsabilità del viaggio ma caricatevi entrambi delle piccole incombenze che devono essere svolte prima di partire. Devi evitare il rischio di fargli da “mamma” arrivando anche a preparargli la valigia oppure di cadere nell’eccesso opposto, cioè farti trascinare da lui senza avere nessuna voce in capitolo.
Se andate a visitare una capitale europea, stabilite giorno per giorno quello che volete visitare, trovando il giusto equilibrio tra ciò che piace a te e quello che piace a lui. Che siano musei, shopping, la tintarella al mare o le escursioni, l’ideale è trovare il modo di farle insieme. Per le escursioni, decidete prima quelle che volete fare, prenotando per tempo ed evitando così di non trovare più posto.

Perché questa cosa dell’organizzare tutto in anticipo? Perché non sapete bene i gusti dell’altro quando è in “modalità vacanza”. Parlarne prima significa anticipare ad adesso eventuali discussioni che potreste avere dopo. Solo che ora siete tranquilli, in quel caso potreste finire per litigare e rovinarvi la vacanza.
Poi potete anche non fare nulla di quello che avete preparato, l’importante è che ci ragioniate adesso.

DIVIDETEVI I COMPITI

È fondamentale che ci sia collaborazione tra di voi, dividendovi eventuali mansioni, soprattutto se avete affittato una casa. Patti chiari fin dagli inizi: se tu cucini, lui fa i piatti; se tu fai la spesa, lui porta fuori la spazzatura… Anche se siete in albergo è importantissimo venirsi incontro ed evitare atteggiamenti egoistici.

CONTROLLATE I VOSTRI STIMOLI AGGRESSIVI 

Non pensate che per il solo fatto di essere in vacanza siate immuni dalle discussioni, anzi! La convivenza può essere infatti una fonte inesauribile di piccoli litigi e screzi. Potresti scoprire cose di lui che non ti piacciono affatto, ad esempio che è un disordinato cronico o che russa, e lo stesso potrebbe accadere al tuo ragazzo con te. Meglio rimandare certe discussioni al rientro in città e contare fino a dieci prima di innescare litigate sterili e inutili.

RICORDATEVI CHE VI AMATE

Spesso e reciprocamente! In fin dei conti questa è un’esperienza importante per il vostro rapporto, che viene messo alla prova in un contesto nuovo, con una convivenza a cui non siete abituati… Potrebbe essere la prova del fuoco per capire se siete fatti l’uno per l’altro. Come sempre, anzi più del solito, dimostratevi che vi volete bene, sfruttando a pieno quei momenti di intimità che solo una vacanza può regalare.

E SE CON VOI CI SONO ANCHE UN GRUPPO DI AMICI?

Invece di una romantica vacanza a due, avete scelto di passare l’estate con un gruppo d’amici? Il divertimento è assicurato a patto che:

  • Trovi il giusto equilibrio tra il tempo che dedichi alle tue amiche e al tuo lui, soprattutto se il tuo ragazzo conosce poco le persone con cui siete partiti.
  • Evitate troppe smancerie in pubblico: Potrebbero mettere in imbarazzo gli altri, facendoli sentire a disagio e di troppo. Ok qualche bacetto, ma le infuocate effusioni lasciatele per i vostri momenti di intimità.
  • Siate tolleranti con le esigenze altrui: In gruppo vige la democrazia e anche se non siete d’accordo non scatenate delle “guerre mondiali”, ma fate buon viso a cattivo gioco. Ognuno ha le proprie necessità e la convivenza prevede sempre dei compromessi.
  • Non sentitevi prigionieri degli amici: Avete voglia di stare un po’ soli? Avvertite gli altri che per oggi non ci siete per nessuno. Non c’è nulla di male e se sono vostri amici nessuno si offenderà.

 

Foto di adamkontor (Pixabay)

© Riproduzione vietata.
Consigli
CI TENIAMO ALLA TUA PRIVACY
Noi e i nostri fornitori selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Questo vale anche per la pubblicità dove noi e terze parti selezionate facciamo uso di queste tecnologie per raccogliere informazioni utili al fine di migliorare il servizio. La pubblicità sul sito è studiata per non apparire visivamente invasiva e per essere il più utile possibile.
Per ulteriori informazioni, leggi la nostra cookie policy. Puoi liberamente negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccando su personalizza, cliccando sulla x accetti la navigazione nel sito con i cookie tecnici, mentre se vuoi dare il tuo consenso clicca su accetta.
Puoi liberamente cambiare idea in qualsiasi momento.
quootip | back to top