6 falsi miti sulle donne dopo i 40 anni: il bello comincia ora

Domanda: A 40 anni mi sento spenta e stanca come se ne avessi 80, come faccio a rilanciarmi? Mi sento come se non avessi null’altro da fare…

L’età è una componente fondamentale nella percezione che ognuno ha di se stesso e nel modo di vivere il proprio rapporto con sé e con gli altri. Ma oltre ai cambiamenti oggettivi, ci sono aspetti su cui si può fare molto per vivere con entusiasmo a ogni età e per ricominciare a vivere a 40 anni. Vediamo come.

Ads
A 40 anni non sei ridicola, sei spensierata

Ci sono donne che nonostante godano di ottima salute percepiscono la loro età come un ostacolo per una vita completa e appagante come avevano da giovani. Le donne risentono in modo particolare dei segni del tempo e sentendosi meno attraenti credono di essere meno attraenti anche per gli altri. Questo fa sì che si precludano di vivere sensazioni ed emozioni che potrebbero essere appaganti per loro e rendere la loro vita più spontanea e libera. Una donna può essere attraente e femminile a qualsiasi età e non c’è niente che debba vietarsi solo perché pensa di non poterlo fare più. Ciò che conta veramente è sentirsi a proprio agio, e questo può avvenire soprattutto grazie a una rappacificazione con il proprio corpo, con la propria età e  con le normali e naturali trasformazioni che si hanno con il passare del tempo.

Vecchia a chi?

Trova il tuo equilibrio

Ci sono degli elementi che ci frenano psicologicamente, ad esempio il passare del tempo. Abbiamo un po’ tutti paura del trascorrere del tempo, di invecchiare e di tutto ciò che comporta, e spesso per le donne è ancora più difficile che per gli uomini. Ecco alcuni impedimenti:

  • Non avere più figli: È la consapevolezza che dopo una certa età non si possono avere figli e questo per alcune può rappresentare davvero una spada di Damocle. Ad un certo punto della vita, si rischia di fare una frenetica corsa contro il tempo per trovare il compagno giusto, convincerlo a desiderare un figlio, provare ad averlo, imbattersi in tanti possibili problemi fisici o psicologici che possono rendere il tutto ancora più complicato e problematico, e infine riuscirci.
  • La bellezza che svanisce: Le rughe, la pelle che invecchia, i primi capelli bianchi, i chili in più: un giorno ci si guarda allo specchio e non si vede più quella ragazzina che faceva di tutto per sembrare più grande, bensì si vede una donna matura, con i normali segni del tempo. Le reazioni sono delle più disparate, c’è chi si affanna con diete e palestra, chi ricorre alla chirurgia estetica, chi inizia a vestirsi e truccarsi come la propria figlia adolescente. All’estremo opposto c’è invece chi si lascia andare, chi dopo il matrimonio, o soprattutto dopo la gravidanza, non si sente più una donna ma semplicemente una mamma, chi si trascura perdendo ogni tratto della propria femminilità.

È difficile trovare il proprio equilibrio e soprattutto sentirsi in pace con il proprio corpo. Quello a cui bisogna puntare, più che a una pelle senza rughe o un ventre piatto, è un corpo con cui non sentirsi in conflitto. Accettare la propria età, conformazione, forme e il passare del tempo, e accompagnarlo con gentilezza prendendosi cura di sé. È importante continuare sempre a sentirsi donne desiderabili, senza scivolare nell’accanimento, ma arrivare a guardarsi allo specchio e riconoscersi in se stesse.

Ads
 Con la menopausa cambia tutto?

La menopausa costituisce per la donna un momento particolarmente delicato a livello psicologico. I cambiamenti fisiologici che la caratterizzano, come l’impossibilità di procreare, la scomparsa delle mestruazioni e alcune alterazioni possibili quali disturbi del sonno o irritabilità, hanno spesso un impatto psicologico molto forte nella donna. Questo perché tali fattori vengono associati, più o meno consapevolmente, alla cessazione della femminilità e dell’essere donna. È per questo motivo che è importante l’accettazione di questi cambiamenti e soprattutto non dar loro un peso eccessivo, un’importanza maggiore di quella che hanno realmente. Sono cambiamenti naturali che non hanno nulla a che fare con la propria femminilità, con la sensualità, con l’essere donna.

Quootip | 40 anni

Per l’amore c’è sempre tempo.

Una nuova adolescenza

Ci sono molte persone, di entrambi i sessi, che riferiscono di vivere la propria maturità come una nuova adolescenza. In assenza di particolari problemi di salute, infatti, molti riescono a far tesoro del maggiore tempo libero e della diminuzione di impegni, preoccupazioni e responsabilità, per poter vivere serenamente la propria vita in molti suoi aspetti. Si ha il vantaggio dell’esperienza e della maturità, che possono aiutare a migliorare notevolmente la qualità della propria vita: spesso è tutta questione di testa e di come si affronta la propria vita. Ogni età, se vissuta con la giusta disposizione d’animo, può avere caratteristiche preziose da apprezzare e usare a tuo vantaggio. Non focalizzare l’attenzione su ciò che non puoi più fare, o che pensi di non poter più fare, ma soffermati piuttosto su tutto ciò che puoi finalmente fare, in libertà e con maggiore consapevolezza rispetto al passato.

 

Nella prossima pagina troverai:

Ads

– Un esercizio pratico che puoi fare per non pensare più «quello che doveva fare, l’ho già fatto».
– I falsi miiti dell’età che avanza. 

Ads

Start typing and press Enter to search

quootip | back to top