Ogni giorno è la “spalla sinistra” di Fiorello a Viva Rai 2! dove in poco tempo si è conquistato un ruolo di primo livello. Stiamo parlando di Mauro Casciari che ha saputo ritagliarsi uno spazio importante in uno show dove accanto a Fiorello doveva esserci solo Fabrizio Biggio. Casciari, però, non è l’ultimo arrivato e la sua carriera parte da lontano.

GLI INIZI A PERUGIA

Mauro Casciari è nato a Perugia il 10 marzo 1973 dove è cresciuto con la passione dei Lego e soprattutto della radio, complice anche l’attività da radioamatore del padre che lo ha fatto crescere tra antenne e ricetrasmittenti. Un giorno scopre che il padre aveva un radiomicrofono per la telecamera che trasmetteva sulle stesse frequenze delle radio FM e allora comincia a trasmettere sulla frequenza 106.7 dove parla e manda le canzoni dalle musicassette. Fa anche le dediche musicali su richiesta, ovviamente dei suoi vicini di casa perché la potenza del segnale non è granché.

Mauro Casciari a Tele Perugia

Giovanissimo a TelePerugia.

I PRIMI PASSI NELLA RADIO VERA

Nel 1992 si iscrive alla Laurea Breve in Tecnica Pubblicitaria e contemporaneamente inizia la carriera televisiva a TelePerugia e a Radio Augusta Perusia. Questo è solo il primo passo che poi lo porterà a lavorare a lungo in diverse radio locali prima e nazionali poi, da Radio Italia a Radio Deejay, RDS e a Radio 2. In radio affianca molti grandissimi come Roberto Ferrari, Saverio Cesario, Giacomo Valenti, Lola Ponce, Francesca Manzini, i comici Nuzzo e Di Biase e tanti altri

L’ARRIVO IN TV TRAMITE I CARTONI ANIMATI

Nel 2000 approda a Mediaset dove viene assegnato ai promo dei cartoni animati. In pratica Mauro Casciari annuncia il cartone animato successivo quando inizia la sigla conclusiva del precedente e questo gli ha permesso di farsi conoscere e apprezzare a Mediaset dove poi è stato spostato nell’area pubblicità. Gli uffici erano accanto agli studi di Striscia la notizia e di nascosto realizza un servizio per il tg satirico di Antonio Ricci. Il servizio piace ma non era il momento giusto. Allora i suoi colleghi in pubblicità gli propongono di rifarlo e di presentarlo a Le Iene e lui per realizzarlo lui acquista un completo scuro in un outlet, rifà il montaggio secondo lo stile dello show e lo invia. Era venerdì. Lunedì mattina lo convoca Davide Parenti, ideatore de Le Iene e lo assume subito. La vita cambia in un weekend.

IL PERIODO A “LE IENE”

Nello show di Davide Parenti è rimasto per 9 anni (dal 2006 al 2017) realizzando centinaia di servizi che gli sono valsi anche delle denunce. Ad esempio nel 2013 viene indagato dalla procura di Varese per diffamazione aggravata nei confronti di polizia e carabinieri salvo poi essere assolto un anno dopo. Tra i tanti servizi, molti sono diventati virali come quello del 2016 che vedeva l’ex Premier Matteo Renzi cantare “Can’t stop the feeling” di Justin Timberlake. Quel video colpì Fiorello che lo volle per il suo Edicola Fiore su Sky.

Mauro Casciari a Le Iene

Il periodo a “Le Iene”.

L’ADDIO A LE IENE È UN NUOVO INIZIO

Nel 2017 Mauro Casciari lascia “Le Iene” per provare nuove strade professionali, e ci riesce. Nel tg di Davide Parenti si sente stretto mentre invece vuole mettere alla prova il suo talento di mattatore. Lavora con Pif (Il Testimone e Il candidato va alle elezioni), con Enrico Lucci (Realiti – Siamo tutti protagonisti), con Luca e Paolo (Quelli che… dopo il TG), con Massimo Gramellini (Le parole della settimana), con Salvo Sottile (Mi manda Raitre) e senza contare i tanti show in radio.
Non solo, è stato anche conduttore delle versioni itineranti dei programmi televisivi RAI come Affari tuoi, L’eredità e Rischiatutto.

E POI C’È FIORELLO

Come abbiamo scritto, Mauro Casciari aveva già lavorato con Fiorello nel 2016 a Edicola Fiore ma loro si conoscevano già da prima, sin da 2008 quando entrambi lavoravano a Rai Radio 2. L’esperienza a Sky è piaciuta talmente tanto a Fiorello che l’ha voluto anche Viva Asiago 10 nel 2019 e oggi in Viva Rai2! dove gli ha dato molto più spazio. Prima il ruolo di Mauro Casciari era marginale, più o meno vincolato al ruolo di autore, mentre ora invece è seduto al banco con lo showman siciliano e con Biggio. Ogni mattina gli italiani vedono loro tre in prima fila, con Casciari che «è l’idolo dei bambini, quando c’è lui i bambini sono felici», come ripete spesso Fiorello al punto da avergli ideato un personaggio ad hoc, “Casciari e Orso”, parafrasando il cartone animato “Mascia e Orso”.

Mauro Casciari a Viva Rai 2.

Con lo staff di Viva Rai 2

Per Casciari è un altro nuovo inizio e lo affronta con l’entusiasmo di sempre:

«In questa occasione faccio anche l’autore e ci ho messo la faccia. Un doppio ruolo che mi onora. Imparo molto da Fiorello, sia a livello umano che professionale. Da quando avevo finito “Le Iene” non mi pare di aver avuto un valore aggiunto alla mia professione, ora sto imparando qualcosa di nuovo, di diverso. Sento di essere in un territorio nuovo»

Senza però dimenticare la radio visto che in contemporanea va in onda anche su RDS in uno show accanto a Francesca Manzini. Uno show che viene realizzato in Rai vicino a via Asiago 10 dove viene girato lo show di Fiorello e che è anche vicino a dove abita lo stesso Mauro Casciari.

 

Foto: maurocasciari
Fonti: Corriere dell’Umbria, RDS, Sito ufficiale, Wikipedia

© Riproduzione riservata.