play iconClicca per ascoltare l'articolo.

L’edizione di “100% Italia” condotta da Nicola Savino è una delle rivelazioni della stagione televisiva. Uno dei protagonisti dello show è sicuramente il dottor Livio Gigliuto che nonostante si trovi in una postazione alle spalle di Savino, un po’ in disparte, è l’anima della trasmissione visto che questa si basa sui sondaggi. Gigliuto, infatti, è l’uomo che dirige tutti i sondaggi che compongono le domande a cui devono rispondere i 100 italiani che formano il campione rappresentativo (scelto sempre da Gigliuto). Anche per questo Savino interpella spesso Gigliuto, lo coinvolge nello spettacolo, anche se non dice molto di lui. E allora conosciamolo meglio, anche perché si tratta di una eccellenza nel suo campo.

SI È LAUREATO DUE VOLTE, LA PRIMA A 22 ANNI

Nato a Catania il 10 luglio del 1985, Livio Gigliuto ha sempre bruciato le tappe: si è diplomato al Liceo Classico Statale “Mario Cutelli” nel 2003 (a 18 anni appena compiuti) quando si è iscritto alla Facoltà di Sociologia dell’Università di Catania. Qui si è laureato nel 2007 (a 22 anni) con 110 e lode con la tesi “Indagine di marketing circa la presenza di allegati con i giornali quotidiani”.
Appena laureato si iscrive di nuovo all’Università, sempre di Catania, alla Facoltà di Scienze Politiche (corso di laurea Analisi e progettazione dei processi di sviluppo sociale economico e culturale) laureandosi nel 2013 (a 27 anni) con 110 e lode e la tesi: “Indagine di Marketing Territoriale dal titolo ‘Brand Catania: Analisi di Marketing Territoriale nel Bel Paese'”.
Tutto questo mentre frequentava anche la Scuola estiva sul Metodo e la Ricerca Sociale all’Università di Salerno e faceva da tutor al corso di Abilità Linguistiche del Corso di Laurea in Scienze Sociologiche all’Università di Catania.

LA CARRIERA ALL’ISTITUTO PIEPOLI

Subito dopo la prima laurea, nel 2007 è entrato a lavorare all’Istituto Piepoli in qualità di Research Assistant. Nella società di ricerche e sondaggi ha scalato varie posizioni: nel 2014 è stato promosso a Responsabile per la Sicilia e nel 2018 a soli 33 anni è diventato Direttore Marketing nazionale e Vicepresidente.
Del suo talento se ne è accorto subito lo stesso Nicola Piepoli, fondatore di uno dei più importanti istituti di ricerca italiani, che con lui ha scritto anche il libro “L’opinione degli Italiani” in varie edizioni aggiornate:

61oaZP38rtL

Gigliuto comunque ha scritto anche altri libri, tra cui “Di Corsa” (con Fabio Pagliara) in cui esplora lo sport più diffuso in Italia, ovvero la corsa: come e soprattutto perché gli italiani scelgono di praticare sport? Che cosa vuol dire, per loro, “fare attività sportiva”?

Di Corsa - Livio Gigliuto

In “L’Italia che comunica in digitale“, invece, Livio Gigliuto si è maggiormente avvicinato di più al suo mondo, quello della Sociologia. Qui Gigliuto racconta come sta cambiando il modo di comunicare degli italiani, in particolare dopo i primi mesi della pandemia.

L'Italia che comunica in digitale di [Livio Gigliuto]

LE MILLE ALTRE ATTIVITÀ

Essere Vicedirettore dell’Istituto Piepoli è abbastanza? Non per lui che collabora con tante aziende che agiscono soprattutto nel campo della ricerca di mercato, elettorale e della digital transformation: è stato consulente marketing per il Comune di Catania e in altre aziende, mentre oggi insegna comunicazione pubblica & social network presso la SNA, Scuola Nazionale dell’Amministrazione, è Direttore dell’Osservatorio Nazionale sulla Comunicazione Digitale, Vicepresidente della Fondazione Sportcity, Presidente del Consorzio Opinio Italia e Direttore Generale e Consigliere di Amministrazione Fondazione Italia Digitale.

LIVIO GIGLIUTO NELLA VITA PRIVATA

Fra tanti impegni, Livio Gigliuto non dimentica la sua vita privata. Dal 2010 è sposato con Federica Quattrocchi, digital project manager, e a fine 2021 è nata la loro primogenita, Ambra. È tifoso della Juventus ed è attivo su Instagram, su Twitter e su Linkedin.

 

Foto: 100% Italia