Domanda: Quanto guadagnano i calciatori per dare calci a una palla? Non è troppo? Soprattutto quando c’è gente che guadagna poco o niente

Uno dei miti del calcio è che i calciatori professionisti guadagnino troppo. È davvero così? Certo, se guardiamo i top player e le squadre che lottano per vincere la Champions’ League sicuramente guadagnano tanto, ma sono l’eccezione non la regola.

Guardando ai dati della FIGC nel suo report sugli stipendi dei calciatori (riportato da Truenumbers) ci sono molte sorprese. E tra l’altro sono dati del 2018, quindi pre-pandemia, dopo questo anno terribile gli stipendi tenderanno anche ad abbassarsi vista la crisi delle sponsorizzazioni e degli incassi da stadio ecc. I dati si riferiscono ai 3.963 calciatori professionisti di serie A, B e C.

  • Più di 700 mila euro lordi l’anno: 391 calciatori (9,87%)
  • Fra 100 e 700 mila euro lordi l’anno: 907 calciatori (22,88%)
  • Fra 50 e 100 mila euro lordi l’anno: 449 calciatori (11,33%)
  • Fra 10 e 50 mila euro lordi l’anno: 1.551 calciatori (39,14%)
  • Meno di 10 mila euro lordi l’anno: 665 calciatori (16,78%)

Sono comunque tanti soldi (a parte i 665 che possono definirsi “professionisti” e giocano almeno in serie C ma con meno di 10 mila euro lordi l’anno non possono certo definirsi ricchi).

Il numero si allarga se si considerano le persone che, per un motivo o per un altro, lavorano nel calcio ovvero 11.223 persone. Anche in questo circa il 10% guadagna tanto: più di 200 mila euro lordi (sono 1.066, il 9,5%).

 

Foto: phillipkofler (Pixabay)

quootip | back to top