play iconClicca per ascoltare l'articolo.

Domanda: Sono utili, ma è vero che alzano di tanto la bolletta? Qual è il consumo degli elettrodomestici in standby e in uso?

In tempi in cui le bollette raddoppiano il loro volume, è bene fare attenzione a ogni voce di spesa. Ecco perché è importante sapere qualsi sono i consumo degli elettrodomestici di casa. Queste sono delle stime di mUp Research e Norstat per Facile.it e delle ricerche di Selectra, riportate da “Libero” in base ad ipotesi di prodotto e di tempo di utilizzo.

Consigli
  • Lavatrice: modello classe A del 2020, 220 lavaggi all’anno (quindi circa un lavaggio ogni giorno e mezzo) con un consumo di 212 kWh con centrifuga > 91 euro/anno
  • Frigorifero: modello classe A precedente al 2021 da 350 litri con congelatore integrato > 142 euro/anno
  • Televisore: uso quotidiano di 4 ore con schermo Lcd da 40 pollici, tv non smart e con decoder interno > 35 euro/anno
  • Forno elettrico: uso ogni due giorni con carico da 70 litri > 62 euro/anno
  • Lavastoviglie: uso ogni due giorni > 88 euro/anno
  • Condizionatore: 232 euro/anno
  • Phon per i capelli: circa mezz’ora al giorno > 53 euro/anno
  • Forno a microonde: circa mezz’ora al giorno > 44 euro
  • Ferro da stiro: 160 ore annue > 30 euro/anno
  • Aspirapolvere: acceso per 104 ore all’anno > 35 euro
  • Modem wifi: consumo medio di 8-10 watt > 31-39 euro/anno
IL CONSUMO DEGLI ELETTRODOMESTICI IN STAND BY

Stanno sempre attaccati e c’è solo quella piccola lucina colorata fissa, ma cosa vuoi che consumino? E invece pesano circa l’8% del totale del consumo, almeno secondo un’indagine di Abenergie di qualche anno fa, perché consumano circa 220 kWh che non sono poche.

Queste informazioni sono indicative, ovviamente, sono solo delle stime, ma rendono l’idea di quanto un elettrodomestico incida sulla bolletta. Perché saperlo? Perché basta usarli di meno o usare metodi alternativi per risparmiare tanto.

 

Foto: rudolf_langer (Pixabay)
Fonti: Sorgenia, Dagospia

© Riproduzione vietata.
Consigli