Domanda: Ho visto la serie tv “Curon” e fa impressione. Esistono davvero le Chiese sommerse?

Se hai visto la serie tv “Curon” di Netflix hai scoperto che ci sono dei monumenti sommersi dall’acqua che hanno un fascino davvero speciale. Guardi un mare o un lago e ti sembra tutto tranquillo, salvo che in un certo punto vedi spuntare il campanile di una Chiesa proprio in mezzo all’acqua. Non solo, potresti anche sentire il suono ovattato delle campane che suonano perché mosse proprio dal movimento delle acque. Inquietante? Sicuramente affascinante. La serie tv Netflix ha fatto scoprire la Chiesa sommersa di Curon, ma non è l’unica. Ecco le altre:

– Monastero di San Nicola a Kaljazin (Russia)
Un bacino artificiale nasconde il vecchio campanile del monastero di San Nicola costruito tra il 1700 e il 1800. Fu addirittura Stalin a decidere nel 1939 di “cancellare” la città per costruire un bacino nel Volga, ma la torre campanaria neoclassica è ancora lì.

File:Kaljazin kolololinja.jpg

Monastero di San Nicola a Kaljazin (Maksim – Wikicommons)

– Chiesa della Natività di Krokhino (Russia)
Fu smantellata negli anni Sessanta del secolo scorso e sommersa dal Lago Beloye, ma i resti sono ancora ben visibili e galleggianti. 

File:Krokhino Church 01.jpg

Chiesa della Natività di Krokhino (Michael Clarke Stuff – Wikicommons)

– Chiesa di Normanton
Nelle Midlands Orientali (Regno Unito) vicino alla cittadina di Normanton, la diga Rutland Water ha sommerso la Chiesa e il suo villaggio, ma una piattaforma ha alzato la vecchia Chiesa di un metro rendendola in parte ancora visibile.

File:Normanton Church - geograph.org.uk - 198861.jpg

Chiesa di Normanton (Timothy Wood – Wikicommons)

– Chiesa di Mediano (Spagna)
Spunta ancora la torre campanaria del Cinquecento, salva dall’inondazione del 1969 per creare un bacino idrico artificiale.

File:203.Mediano punta torre.jpg

Chiesa di Mediano (Juan R. Lascorz – Wikicommons)

– Chiesa di San Romá (Spagna)
È stata sommersa dalle acque del bacino di Vilanova de Sau in Catalogna. 

File:Església de Sant Romà de Sau (Vilanova de Sau) - 3.jpg

Chiesa di San Romá (Maria Rosa Ferre – Wikicommons)

– Chiesa Torre de Iglesia de La Muedra (Spagna)
Vicino a Saragozza,  un lago artificiale ha sommerso un villaggio e con esso la Chiesa di cui emerge soltanto la punta della torre con l’orologio, il resto è visibile soltanto nei periodi di siccità. 

File:Torre de Iglesia de La Muedra (Soria).jpg

Chiesa Torre de Iglesia de La Muedra (Franciscojhh – Wikicommons)

– Chiesa di San Nicola a Mavrovo (Macedonia)
Fu sommersa per la creazione di un lago artificiale accanto al villaggio, ma nel 2000 la siccità ha fatto abbassare i livelli dell’acqua e ora la Chiesetta è ritornata ad essere visibile. Quello che resta della bella costruzione adesso è diventato punto di grande interesse premi turisti che non smettono mai di voler conoscere i segreti delle località che visitano. 

File:Mavrovo Lake, Macedonia 06.jpg

Chiesa di San Nicola a Mavrovo (Miomir Magdevski – Wikicommons)

– Chiesa di Alassa (Cipro)
La costruzione della diga di Kouris Dam ha fatto spostare un villaggio intero e di questo rimangono soltanto alcune rovine della Chiesa dedicata a Ayios Nikolas (San Nicola) e anche in questo caso visibili soltanto quando il bacino è a livelli minimi. 

File:Ruined Church of Ayios Nikolas in Kouris Dam.jpg

Chiesa di Alassa (The joy of all things – Wikicommons)

– Villa Del Carbón (Messico)
Qui si possono ammirare i resti di grande bellezza di un antico villaggio, San Luis de Las Peras, sommerso nel 1931 a causa della costruzione della diga più grande della regione, la Presa Taxhimay.

File:Presa Taxhimay.jpg

Villa del Carbon (ProtoplasmaKid – Wikicommons)

– Curon Venosta sul lago di Resia in Alto Adige (Italia)
Il campanile del 1357 emerge dalle acque mostrando uno spettacolo affascinante: una leggenda narra che le campane, rimosse dal campanile nel 1950, continuino ancora a suonare in determinate circostanze.

File:Campanile Curon Venosta.jpg

Chiesa di Curon (Snowdog – Wikicommons)

 

quootip | back to top