MARA MAIONCHI: La capacità dei sogni premonitori le hanno salvato la vita

La sua risata inconfondibile e la sua estrema sincerità le hanno dato una seconda carriera da star televisiva dopo quella da produttrice musicale, ma questo è stato possibile perché un giorno un sogno premonitore le ha salvato la vita. Già, perché Mara Maionchi vive da sempre con questo mistero: ha delle visioni paranormali e dei sogni premonitori che la accompagnano da giovanissima.

Ads

Lo ha rivelato nel libro “Abracadabra – Venti incontri e storie oltre l’ordinario” (Pegasus) di Aldo Della Vecchia:

«Sento chiaramente alcune presenze intorno a me, che ogni tanto mi aiutano a superare certe paure inconsce e inspiegabili. Magari qualcuno crederà che sono un po’ matta, ma non me ne importa niente».

Le visioni e le sensazioni sono dei “messaggi” degli angeli:

«Credo negli angeli e nei “messaggi” che ci arrivano, e che sta a noi interpretare. Sento chiaramente alcune presenze intorno a me, che ogni tanto mi aiutano a superare certe paure inconsce e inspiegabili. Magari qualcuno crederà che sono un po’ matta, ma non me ne importa niente, ognuno pensi ciò che vuole»

Mara chiarisce meglio riguardo ad alcuni presentimenti che riguardavano delle persone che incontrava e che inizialmente temeva:

Ads

«Ero in vacanza a Lecce ed ebbi un brutto presentimento su una ragazza che vedevo al mare. La guardavo, avevo pensieri cupi e soffrivo molto. Dopo qualche tempo quella ragazza ebbe un bambino e andò tutto bene, ma a distanza di quindici giorni fu colpita da una meningite fulminante e morì». 

Grazie ai Sogni Premonitori si è salvata dal tumore

Proprio uno di questi presentimenti le ha salvato la vita, anche se in forma di sogno premonitore: 

«Ho sognato che mi trovavo in un grande salone con tanta gente. Seduto a un tavolo c’era un signore. Mi sono avvicinata, e lui mi ha scritto su un foglietto: “36 (all’epoca avevo 36 anni) + 33”, senza dirmi niente. E io quel 69, al di là che è un numero imbarazzante, me lo sono ricordato sempre. Quando sono arrivati i 69 anni un po’ di timore l’ho avuto, ma non è successo niente. Finché, qualche tempo dopo, mentre controllavo il calendario degli esami medici di routine, ho notato che nel documento per la mammografia che avevo appena fatto, il mio medico aveva scritto “Mara Maionchi, anni 69”. Io però ne avevo 73. L’ho chiamato subito e lui è caduto dalle nuvole, non si ricordava perché aveva scritto 69. A quel punto gli ho chiesto: “Hai modo di farmi fare una visita d’urgenza domani?”. Sono andata, e avevo un cancro al seno sia a destra che a sinistra. Se sono qui, forse lo devo a quel sogno di tanti anni prima».

Recita il Rosario tutte le sere

Ha doti da sensitiva, ma è anche una religiosa che prega tutte le sere recitando il rosario anche se ha qualche problema con la Chiesa:

«L’immagine del Cristo è rilassante e commovente, lui perdona tutto e parla solo d’amore, e le uniche punizioni sono per quelli che fingono. La Chiesa invece ha coperto troppi peccati. Gesù, che è stato un grande, è ancora incompreso. Gli uomini si sono interessati molto a lui, poco a ciò che ha detto».

 

 

Foto: @realmaramaionchi (Instagram)

Ads
Ads

Start typing and press Enter to search

quootip | back to top