Domanda: La mia migliore amica sta per sposarsi e voglio organizzarle un addio al nubilato speciale. Cosa posso fare?

Ci si sposa una volta sola (si spera) e quel giorno sarà un giorno speciale. Il matrimonio, però, prevede anche l’addio al nubilato che sarà altrettanto importante perché se le nozze sono l’inizio della vita insieme a un marito, l’addio al nubilato è la fine della vita da single con le amiche. Ovviamente questo non significa che dopo il matrimonio non si uscirà più con le amiche, ovvio, anzi, è fondamentale che si mantenga una vita oltre il matrimonio, ma simbolicamente avviene proprio questo.

Ecco perché l’addio al nubilato è molto importante e non deve essere la sposa a organizzarlo, deve essere una persona che la ama, poi che sia la sorella, una parente o un’amica, conta poco. Questo compito spetta a te? Bene, allora qui trovi qualche idea. Ricorda, però, che l’addio al nubilato deve valere come 100 feste di compleanno messe insieme, quindi non lesinare su questa festa, rendila indimenticabile.

Pensa a lei

La persona più importante è la sposa non tu che lo organizzi o le sue amiche. Dovrà essere una giornata che la farà divertire, emozionare e che dovrà ricordare per tutta la vita. Tu magari te la dimenticherai (avrai il tuo addio al nubilato da ricordare) ma lei no. Quindi, prima di organizzare qualcosa che secondo te è fantastica, chiediti: «A lei piacerebbe?»

Chi invitare

Certamente puoi organizzare un addio al nubilato solo tu e lei, ma si tratta della sua festa e quindi è giusto che in questa giornata siano coinvolte tutte le sue amiche. Poi, se invitare anche le amiche delle elementari che a malapena si ricorda oppure se invitare anche le sorelle o la ex del futuro marito, è una scelta tua. Ma ponderala bene.
A proposito, è giusto invitare delle persone vicine al futuro sposo? Dipende dal tipo di addio al nubilato che vuoi organizzare. Devi pensare alle possibili conseguenze. Considera che ognuno vede le cose a modo suo quindi una cosa che è assolutamente normale per te, la sposa e le altre amiche potrebbe essere vista come oscena da altre persone. Ad esempio, come la prenderebbe la zia dello sposo se la futura sposa bevesse qualche bicchiere di vino o mostrasse la giarrettiera (e quindi le gambe nude) a tutti? E come la prenderebbe la ex dello sposo che oggi è diventata la sua migliore amica e «vuole solo il bene per lui» se la futura sposa si comportasse un po’… liberamente?

Il significato dell’addio al nubilato

L’abbiamo scritto prima, non è la fine della “singletudine” in senso sessuale, ma della “singletudine” come status mentale. Questo vuol dire che fare sesso con un’altra persona perché «poi domani mi sposo e sarò fedele» è sbagliato perché l’esistenza stessa di un “addio al nubilato” significa che c’è una relazione con un’altra persona basata sulla fiducia e la fedeltà. Da evitare, quindi, ogni colpo di testa… hot! L’obiettivo non è rompere la coppia, ma farla divertire con le amiche come ai tempi delle superiori quando si usciva per divertirsi sognando di incontrare l’uomo dei sogni. Quindi, tutto tranne il sesso (e altre cose pericolose).

La durata dell’addio al nubilato

È a tua discrezione, può durare il tempo di un dopocena, può essere solo la cena oppure, ed è quello che ti consigliamo, potrebbe essere tutta una giornata. Magari una domenica in cui siete tutti liberi. Non è importante che sia esattamente il giorno prima delle nozze, potreste anche farlo un mese prima, l’importante è che sia speciale.

10 Idee per l’Addio al nubilato

Il bello di organizzare un addio al nubilato è quello di poter dar sfogo alla tua creatività e alle tue conoscenze della persona. Qui elenchiamo 10 idee che però possono essere adattate alla persona. 

1 Scegli il tema di un film

La festa dovrebbe avere un tema. Ad esempio, è cresciuta con il mito delle principesse Disney? Affittate vestiti da principesse per tutte o, almeno, per la sposa. Le piacciono le serie “Bridgerton”, “Downtown Abbey” o i libri di Jane Austin? Vestitevi come dame dell’800… 

2 Limousine

Affitta una limousine dedicata agli addii al nubilato. Si tratta di auto enormi con dentro tutto l’occorrente: musica, luci, frigobar e tanto spazio per divertirsi! Costa un po’, ma ne vale la pena. Potete usarla per andare da una zona all’altra, per raccontarvi dei segreti… insomma, dai sfogo alla fantasia!

3 I buoni per un bacio (da distribuire alle persone in giro) o penitenza

Dopo l’inizio dell’addio al nubilato, andrete in giro per la vostra città indossando fasce che stabiliscano chiaramente che state facendo questo tipo di festa. A quel punto lancia la sfida allo sposo: deve baciare sulla guancia delle persone o pagare una penitenza (che avete definito prima). Come si stabilisce chi deve baciare? Prepara 10 “buoni bacio” e dalli alla sposa: girando fra i tavolini dei bar, in una strada trafficata, deve fermare delle persone e convincerle ad accettare il “buono bacio” e usarlo subito! Se queste persone si rifiutano allora fa la penitenza. Deve completare tutti e 10 i baci anche se questo può voler dire fermare 50 persone!

4 Il viaggio

Se avete soldi e un po’ di tempo libero potete anche pensare di fare un viaggio. Dipende dal budget, ovviamente, potete andare all’estero o in una spa vicino casa. Potete fare un weekend in una grande città o una settimana in un resort. Una sorta di “ultimo viaggio con le amiche” anche se poi, magari, ne farà anche altri in futuro: matrimonio non vuol dire clausura. 

5 Lavaggio dei vetri o penitenza

È lo stesso concetto del “buono bacio”: durante la giornata insieme potresti organizzare una serie di prove che la sposa dovrebbe fare. Ad esempio, potrebbe essere quello di lavare i vetri al semaforo della strada mentre è vestita da principessa e poi dare un bigliettino con scritto “Grazie” a chi accetterà di farsi lavare il vetro. Potrebbe essere quello di entrare in un negozio di intimo o di abbigliamento gestito da una vostra conoscente e sfidare la sposa a servire una cliente mentre indossa solo la sottoveste o un abito sexy. Potrebbe essere il cantare una canzone in pubblico con tutti che si girano a guardarla…

6 L’amica a sorpresa (che vive lontana o con cui ha litigato il giorno prima)

Metti che la sposa abbia una cara amica che vive in un’altra città, è ovvio che non si aspetta che questa sia presente. E infatti non lo sarà: quando comincerete la giornata lei si renderà conto che questi non è presente. Passeggiando, però, incontrerete una cantante di strada truccata con una parrucca, occhiali da sole, un look molto aggressive che si sta esibendo sul ciglio della strada. Quando le passate davanti, devi sfidare la sposa a cantare una canzone che decidete voi o altrimenti dovrà pagare una penitenza. Appena inizierà a cantare, la cantante da strada si toglie la parrucca, gli occhiali e l’effetto sorpresa sarà garantito! 

Puoi fare lo stesso con una variante: fai litigare furiosamente la sposa con la sua migliore amica, per via di una qualsiasi scusa, il giorno prima dell’addio al nubilato. Ovvio che lei non se la aspetta il giorno dopo e invece scoprirà che la cantante da strada sarà proprio la sua migliore amica che rivelerà come la litigata fosse solo un pretesto.

7 L’intervista doppia

Hai presente quelle de “Le Iene”? Prepara una serie di domande anche piccanti e poi con lo smartphone riprendi le risposte che entrambi gli sposi daranno in località diverse senza conoscere le risposte dell’altro. Poi con un programma di videomontaggio monta le varie risposte proprio come se fossero quelle dello show di Italia 1. A matrimonio fatto, magari al momento del dolce al rinfresco, trasmettilo su una tv nel locale o guardatelo su un computer.

8 Il servizio fotografico

Questo deve essere un giorno speciale e va ricordato per tutta la vita. In pratica, a turno, ognuna di voi ragazze farà da fotografa, da truccatrice e da costumista e la sposa dovrà sopportare tutti questi cambi d’abito, i trucchi e le acconciature e le pose che sceglierete voi. Potreste fare il trucco alla Harley Quinn, da Biancaneve, da heavy metal, fate voi. Lei dovrà subire e basta, ma fra tante risate!

9 Flash mob

È più facile di quello che può sembrare anche se implica un po’ di lavoro. In pratica, vai in una scuola di danza e chiedi se possono fare un flash mob, ovvero, devono prepararsi una coreografia di un minuto circa su una canzone che deciderai tu in base ai gusti e alla storia della sposa. Poi fatti mandare un video con la coreografia e giralo a tutte le tue amiche tranne che alla sposa. 

Ora scegli un luogo specifico e comunicalo alla scuola di danza.
Arrivato il giorno, accendi il tuo smartphone collegandolo ad uno speaker (serve una cassa un po’ potente anche se non è che stai facendo un concerto allo stadio) e all’improvviso le persone che sembrano essere solo dei passanti (in realtà sono i ballerini della scuola) inizieranno a ballare la coreografia. E lo stesso farete tu e le tue amiche. La sposa ne resterà affascinata!
Non solo, se organizzate l’addio al nubilato nello stesso giorno e nelle stesse ore dell’addio al nubilato, puoi metterti d’accordo con chi organizza la festa dello sposo in modo da incontrarvi in un certo punto e lì partirà il flash mob.

Se non conosci nessuno che gestisca o che abbia a che fare con una scuola di danza, puoi pensare a risarcirla con una ricompensa economica. 

10 Ballare / Il party

È la soluzione più semplice: andare in discoteca o comunque in un locale dove si possa bere e ballare senza freni. Insomma, dove divertirsi!

 

Credit foto: “Le amiche della sposa” (Bridesmaids), Giphy

quootip | back to top