TEXAS HOLD’EM: I trucchi dei campioni per vincere sempre

Sei in: Home > Best > How to do > TEXAS HOLD’EM: I trucchi dei campioni per vincere sempre

Clicca per ascoltare l'articolo.

Domanda: So giocare a Poker Texas Hold’em ma non riesco a vincere sempre. Come faccio a salire di livello e vincere più spesso le partite?

Giocare a Poker Texas Hold’em non è difficile (nel caso puoi seguire la nostra guida con le istruzioni per giocare a Poker Texas Hold’em), il problema è giocarci da vincente. Tutti, infatti, possono prendere le carte e giocare. Magari vinci, ma se vuoi salire di livello devi sapere altro. In realtà il meccanismo di base è molto semplice, mentre le cose si complicano se vogliamo diventare più bravi.

Partiamo dall’inizio, dalle regole di buona condotta di base:

  • Rispettare i turni.
  • Parlare solo quando è il proprio turno.
  • Tenere le carte sul tavolo.
  • Evitare di commentare con altri.
  • Dare mance (quando si vince si lascia una mancia al mazziere).
LE STRATEGIE DEL TEXAS HOLD’EM

• Posizione: In generale, più si è lontani dal mazziere e meglio è perché saremo gli ultimi a parlare. La posizione iniziale (i primi due alla sinistra del mazziere) è la peggiore.

• Le prime due carte: Sono le condizioni di partenza e possono essere:

  • Carte alte
  • Coppie (meglio se alte): una “coppia servita” è se partiamo con una coppia
  • Coppia bassa (5): meglio se Bussare o (se qualcuno ha puntato) Passare
  • Coppia media (9): 
  • Coppia alta (Q)
  • K e A: Influenza tanto. È la migliore dopo AA KK o QQ.

• Se siamo in tanti al tavolo: meglio 2 carte dello stesso seme e meglio se in sequenza (10 e J)

COS’È IL BLUFF E COME FUNZIONA

Si tratta di confondere e convincere gli altri. Ci sono delle indicazioni:

  • Attento a quanti avversari ci sono.
  • Non funziona sempre.
  • Non contro avversari scarsi (vedranno tutti) o esperti (ti scopriranno).
  • Non farlo solo per farlo.
  • Se non hai speranze, fallo solo in caso di pochi concorrenti.
  • Ok se gli avversari hanno bussato in precedenza.
  • Fingi di avere un’altra mano (tipo scala o colore).
  • Fallo contro chi ha bussato.
  • Dai un’immagine sicura e aggressiva.
  • Bluffa anche quando non hai niente, ma non esagerare.
IL LINGUAGGIO DEL CORPO NEL TEXAS HOLD’EM

Sono indicazioni generali non regole assolute.

1) GESTI INTENZIONALI

  • Guardare fisso: Se lo fa è probabile che sta bluffando.
  • Se fa spallucce o sospira scontento: Ha un’ottima mano.
  • Tiene uno sguardo altrove, come fosse distratto: Ha un’ottima mano.
  • Puntate disinteressate: Se puntando allontana le fiches verso un altro giocatore e non verso di te sta dissimulando.

2) GESTI INVOLONTARI

  • Mano che trema: Ha buone carte.
  • Se la puntata è lineare, è lento ma finisce con enfasi/scattino: Sta bluffando o ha brutte carte.
  • Giocherellare nervosamente con le dita: È impazienza.
  • Frequenza del respiro: Se respira in fretta ha ottime carte. Se il respiro è lento o trattenuto sta bluffando.
  • Guardare le proprie fiches: Ha un’ottima mano.
  • Portare la mano sulle fiches: Se è intenzionale vuole che tu non punti. Se anticipa la puntata di un avversario è un segno di forza e, di solito, forte significa debole.
SEGRETI DA CAMPIONE
  • Gioca in modo più aggressivo: Meno mani (cioè, non giocare sempre, spesso esci subito) ma rilancia più spesso e vedi meno.
  • Dimostrati amichevole e positivo: Non criticare ma congratulati con gli altri.
  • Non essere l’amicone: Ok congratularsi, ma non devi farti prendere dalle emozioni per gli altri, non devi provare empatia, altruismo, generosità, niente. Quando si gioca, sei solo. Questo vale anche per gli altri: se qualcuno fa l’amicone con te probabilmente sta cercando di farti cadere.
  • Sul tavolo verde o sei il cacciatore o sei la preda. Puoi scegliere se essere l’uno o l’altro.
  • La psicologia e la comprensione dell’altro è importante tanto quanto l’avere buone carte.
  • Impara a rimanere calmo, soprattutto nei momenti di crisi.
  • Non far mai trapelare le tue emozioni. Osserva come ti comporti quando hai carte buone o carte cattive. Probabilmente fai delle espressioni con il viso o con il corpo che fanno capire se sei contento o meno. Ecco, queste cose vanno evitate.
  • Chi è frustrato tende a sbagliare.
  • Se hai una mano vincente devi fare in modo che gli altri puntino il più possibile per far lievitare il piatto. Quindi se punti subito forte gli altri capiscono che hai un “punto” e si ritirano e tu vinci poco.
  • Bluffa con criterio: Non funziona contro principianti o esperti e non funziona contro 1 o 2 avversari.
  • Osserva gli altri: Giocando meno mani avrai il tempo per studiare gli avversari.
  • Non puntare più di quanto possa perdere.
  • Sviluppa un tuo stile (cappelli, occhiali ecc.).
I LIBRI DA LEGGERE

Ci sono moltissimi libri sul Poke Texas Hold’em e, ovviamente, oltre ai manuali che spiegano le regole, ce ne sono moltissimi altri con i consigli per vincere. Appunto, quali scegliere? Eccone almeno 3 che vale la pena leggere:

di Maria Konnikova, campionessa delle World Series of Poker. 18,52 euro. Scopri di più.

di Danilo Donnini, più volte campione italiano di Poker. 17,67 euro. Scopri di più.

di Flavio Ferrari Zumbini, ex dirigente della Ferrero e poi campione di poker. 19,90 euro. Scopri di più.

 

Foto: Raka Miftah (Pexels)

© Riproduzione vietata.
Consigli
CI TENIAMO ALLA TUA PRIVACY
Noi e i nostri fornitori selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Questo vale anche per la pubblicità dove noi e terze parti selezionate facciamo uso di queste tecnologie per raccogliere informazioni utili al fine di migliorare il servizio. La pubblicità sul sito è studiata per non apparire visivamente invasiva e per essere il più utile possibile.
Per ulteriori informazioni, leggi la nostra cookie policy. Puoi liberamente negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccando su personalizza, cliccando sulla x accetti la navigazione nel sito con i cookie tecnici, mentre se vuoi dare il tuo consenso clicca su accetta.
Puoi liberamente cambiare idea in qualsiasi momento.
quootip | back to top