Domanda: Sto tutto il giorno fuori e ho paura di subire dei furti in casa. È successo a un mio amico e voglio evitarlo, cosa posso fare?

La casa è il luogo dove dormiamo, dove mangiamo, certo, ma è come se fosse una parte di noi. Ci sono i nostri ricordi, i nostri segreti, i nostri documenti, è come un altro organo del nostro corpo, quindi i furti in casa non sono mai una cosa che può essere vista con superficialità. E questo a prescindere se noi siamo fisicamente in casa o meno: certo, se siamo in casa è peggio, ma anche tornare a casa dopo una giornata di lavoro o in vacanza e vedere tutto sottosopra e scoprire che si sono portati via i televisori, le console, i gioielli, i documenti, le password, be’, è terribile.
Possiamo evitarlo? Purtroppo se decidono di entrare, entreranno, ma ecco alcuni consigli contro i furti in casa per non agevolare loro il compito.

I CONSIGLI CONTRO I FURTI IN CASA

L’obiettivo principale è quello di non diventare degli obiettivi sensibili, dei bersagli perfetti agli occhi dei ladri. Il secondo passo è quello di installare degli antifurti, ma quello è un altro discorso. Intanto concentriamoci sui comportamenti:

1) TOGLI LA GEOLOCALIZZAZIONE SULLO SMARTPHONE E SUI SOCIAL: Evita di geolocalizzarti sui social perché in questo modo basterà loro aprire il tuo profilo Instagram o Facebook per sapere che non sei in casa in quel momento e quindi avere campo libero. Ipotesi: fai un post o una stories in cui sei fisicamente a Firenze ma abiti a Roma: se ti tengono d’occhio sanno che hanno tutto il tempo del mondo. Molti vip sono stati derubati proprio a causa di questo

2) NON RACCONTARE TROPPO SUI SOCIAL: Al tempo stesso, evita di raccontare cosa stai facendo o cosa stai per fare. Ad esempio: “Sto preparando i bagagli per partire domani” o un post mentre sei sull’aereo dicendo “Siamo appena atterrati a Ibiza, comincia la vacanza” ecc. vuol dire fare il loro lavoro. Molti furti in casa vengono preparati con degli appostamenti per capire i tuoi movimenti, ecco, in questo modo sei tu a dirgli cosa farai.

3) NON FARTI TAGGARE: Al tempo stesso, chiedi di non essere taggato nelle foto in diretta. Non è difficile vedere se sei stato taggato in qualche locale o zona geografica lontana da casa. Quindi, tu puoi anche togliere la geolocalizzazione, ma se poi lo fanno gli altri…

4) USA I SOCIAL IN DIFFERITA: A meno che non sei un influencer e vivi facendo pubblicità in diretta ai locali che ti hanno ingaggiato, evita di pubblicare foto in diretta. Fai tutto in differita. Oggi è sabato e sei in un ristorante: pubblica la foto domani sera che sei in casa: i ladri vedono che non sei in casa ma poi si accorgono che invece ci sei e può essere un deterrente. Certo, in questo modo viene meno il concetto stesso di social, però…

5) NON LASCIARE INDIZI: Raccogli la posta e i pacchi nella cassetta dell’androne del palazzo perché se si accumulano troppe lettere o riviste in abbonamento il messaggio è chiaro: non sei in casa. Quindi chiedi ai vicini la cortesia di raccoglierla per te.

6) NON FARE BELLA MOSTRA DEL LUSSO (SUI SOCIAL E NON SOLO):Chiediti: compri qualcosa di costoso per te o per farlo vedere? La nuova tv, la nuova console, gli abiti griffati, i Rolex, i gioielli, sono tutte cose che compri perché ti piacciono oppure non le compreresti se non le vedesse nessuno? Ecco, considera che così come le vedono i tuoi follower o i tuoi amici, lo stesso le vedono i ladri. E questo vale per i social, certo, ma anche offline: se vai in un bar o a fare la spesa agghindato come se fossi un milionario attirerai l’attenzione.

7) CONTROLLA L’IMMONDIZIA: Se acquisti un televisore nuovo o comunque qualcosa di costoso, è bene distruggere la confezione in mille pezzi piuttosto che lasciarla in bella vista fuori casa. Sarebbe come dire “ehi, vedete quante cose costose compro? Quindi ho i soldi e casa mia è piena di cose di valore”. Considera che la merce rubata poi viene rivenduta quindi un televisore 4k da 2.000 euro può valere tantissimo agli occhi dei ladri.

8) DEPISTA:Lascia aperti i cassetti degli armadi, della scrivania o della cucina. Se li chiudi a chiave fai venire un dubbio al ladro: “se lo ha chiuso qui deve esserci qualcosa di valore”. Quindi se non c’è nulla è meglio lasciare tutto aperto. Le cose preziose le metterai in qualche parte ben nascosto che non sia l’abc dei nascondigli (il fondo degli armadi, dei cassetti…)

9) NON LASCIARE LE CHIAVI IN GIRO:Mai lasciare un mazzo di chiavi di casa come scorta vicino alla porta o nella cassetta delle chiavi all’ingresso perché è la prima cosa che guarderà il ladro: magari ora non vi ruba nulla, ma la prossima volta gli basterà usare la chiave (di cui potrebbe aver fatto un calco al volo per poi realizzare una copia) e inoltre potrebbe prenderne altre che aprono altre cose, tipo l’auto, l’ufficio…

10) LASCIA UN’ESCA:Lascia in bella mostra un po’ di bigiotteria di basso-medio livello con dei soldi: forse penserà che è solo l’inizio ma potrebbe anche accontentarsi pensando che “qualcosa ho già trovato quindi se anche non trovo altro, va già bene così”. Se invece non trova nulla, si impegnerà al massimo per “fare la giornata”.

11) DOMOTICA:Sfrutta la domotica con le nuove lampadine intelligenti o i dispositivi di assistenza come Amazon Alexa o Google Home. In questo modo puoi impostare l’accensione o lo spegnimento orario delle luci oppure puoi anche usare delle app che simulino la tua voce come se fossi in casa.

12) NON HA MOLTO TEMPO:La soffitta, il sottotetto o il doppio soffitto sono i luoghi che generalmente non vengono controllati a fondo. Questo vale soprattutto se ci sono molti oggetti e molto disordine perché il tempo è poco e il ladro si concentra su ciò che può trovare facilmente nel minor tempo possibile, quindi utilizzatela.

13) FAI CASO SE TI SPIANO:Non significa vivere con l’ansia dei ladri ma se nella tua zona ci sono stati altri furti in case abitate da persone che hanno caratteristiche simile alle tue, allora potrebbe essere che i ladri ti stiano tendendo sotto controllo.

14) LE TELECAMERE:Se non vuoi un sistema di antifurto di ultima generazione (l’ideale), almeno prevedi delle telecamere a circuito chiuso per controllare cosa succede in casa. Costano poco e possono essere molto utili, soprattutto quelle che si attivano e ti avvisano quando percepiscono un movimento.

 

Foto: Jupiterimages (PicsPree)

quootip | back to top