BAMBINI E MAL D’AUTO (CHINETOSI): 7 consigli per aiutare tuo figlio

Sei in: Home > People & Pet > Giovani > BAMBINI E MAL D’AUTO (CHINETOSI): 7 consigli per aiutare tuo figlio

Clicca per ascoltare l'articolo.

Domanda: Ogni volta che facciamo un viaggio un po’ più lungo i miei bambini soffrono il mal d’auto. Come si può evitare?

Quando si ha un bambino piccolo, ogni viaggio in auto è un’incognita perché loro possono risentire più di altri del mal d’auto. Figurarsi d’estate con il caldo e i viaggi anche molto più lunghi per raggiungere le località turistiche. Può capitare che i più piccoli durante il viaggio possano avvertire nausea, sudorazione fredda, pallore, tutti sintomi della chinetosi o più comunemente mal d’auto. Ed ecco che la vacanza può trasformarsi in un incubo.
Possiamo porre rimedio al mal d’auto nei bambini? Non tanto. A causare questo disturbo è l’ipersensibilità del centro dell’equilibrio, situato all’interno dell’orecchio e la ripetuta sollecitazione di questo centro comporta un malessere in forma di mal d’auto, mal di mare, mal d’aereo, mal di treno, generalmente seguito a movimenti rotatori ed esposizioni ad eccessivi stimoli visivi.

I CONSIGLI PER I BAMBINI E IL MAL D’AUTO

La chinetosi, che problema!

Nel caso del mal d’auto è lo scorrimento laterale del paesaggio rispetto al corpo fermo a causare gli stimoli contraddittori e i sintomi tipici. Gli esperti dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, però, hanno elaborato una serie di consigli per prevenire il mal d’auto:

1) Affrontare un viaggio in auto quando il bambino o ragazzo ha ancora sonno.

2) Mantenere una guida tranquilla, senza accelerazioni o decelerazioni specialmente in curva.

3) Evitare odori forti di benzina o aria viziata.

4) Far fare frequenti spuntini salati sia prima sia durante il viaggio, insieme a piccoli sorsi d’acqua o tè.

5) Distrarre il bambini con la musica o con giochi coinvolgendolo in qualche modo e invitando il bambino a guardare avanti.

6) Mantenere l’ambiente fresco magari con l’ausilio dell’aria condizionata.

7) Fare frequenti soste ogni 2, 3 ore quando si affrontano tragitti lunghi.

 

Credit foto: Explore_More_UK (Pixabay), Giphy

© Riproduzione vietata.
Consigli
CI TENIAMO ALLA TUA PRIVACY
Noi e i nostri fornitori selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Questo vale anche per la pubblicità dove noi e terze parti selezionate facciamo uso di queste tecnologie per raccogliere informazioni utili al fine di migliorare il servizio. La pubblicità sul sito è studiata per non apparire visivamente invasiva e per essere il più utile possibile.
Per ulteriori informazioni, leggi la nostra cookie policy. Puoi liberamente negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie cliccando su personalizza, cliccando sulla x accetti la navigazione nel sito con i cookie tecnici, mentre se vuoi dare il tuo consenso clicca su accetta.
Puoi liberamente cambiare idea in qualsiasi momento.
quootip | back to top