Sei in: Home > News > Attualità > Quali sono le CITTÀ PIÙ PERICOLOSE d’Italia? I dati veri, dai furti agli omicidi
Clicca per ascoltare l'articolo.

Domanda: «Mi sento sempre meno sicuro quando vado in giro. È una sensazione o la verità? Quali sono le città più pericolose d’Italia?»

Saranno le notizie dei media, saranno le trame di film e serie tv, ormai è un dato di fatto: ci sentiamo meno sicuri. Quando passeggiamo per le nostre città ci sentiamo degli obiettivi e riempiamo le nostre case di antifurti, telecamere, sistemi di sicurezza. Tutto questo, però, è solo una nostra sensazione? Vediamolo, scoprendo quali sono le città più pericolose in Italia.

LA SITUAZIONE NEL 2021

È stata Milena Gabanelli del “Corriere della Sera” ad prendere i dati del 2021 dei reati legati alla microcriminalità (forniti dal ministero dell’Interno) su Milano, Roma, Torino, Firenze, Bologna e Napoli confrontandoli con quelli del decennio 2009-2019. Il quotidiano non ha preso in considerazione i dati del 2020, perché tra lockdown e pandemia non ci sarebbe stato un reale valore statistico. Ecco i dati:

RAPINE IN CASA: Sono le rapine in abitazione, quelle violente, armate, tipo quelle in villa.

Città
Roma
Milano
Napoli
Torino
Bologna
Firenze
2009
155
155
182
80
23
30
Picco
287 (2015)
313 (2013)
223 (2013)
172 (2015)
70 (2013)
66 (2018)
2021
138
122
87
77
39
33
+/–




+
+

FURTI SEMPLICI IN CASA: Si tratta di quei furti cosiddetti “semplici” dove il padrone di casa se ne accorge in seguito, in particolare quando torna a casa e la trova svaligiata.

Città
Roma
Milano
Torino
Napoli
Bologna
Firenze
2009
10.038
15.217
9.152
3.555
2.909
3.072
Picco
15.997 (2014)
20.123 (2014)
16.500 (2014)
4.645 (2012)
6.113 (2015)
5.787 (2013)
2021
10.206
8.571
6.188
3.301
3.268
3.231
+/–
+



+
+

Leggi i consigli contro i furti in casa da seguire prima che sia troppo tardi.


RAPINE NEI NEGOZI: Sono le rapine violente, quelle “a mano armata”.

Città
Roma
Milano
Napoli
Torino
Bologna
Firenze
2009
716
686
666
421
112
92
Picco
998 (2012)
778 (2012)
708 (2013)
472 (2010)
160 (2013)
122 (2018)
2021
406
370
264
263
108
56
+/–






FURTI NEI NEGOZI: Sono i piccoli furti, comunque fastidiosi.

Città
Milano
Roma
Torino
Bologna
Napoli
Firenze
2009
10.274
7.019
5.084
2.706
2.881
2.316
Picco
12.173 (2014)
9.472 (2013)
5.858 (2012)
4.033 (2015)
3.288 (2016)
3.584 (2013)
2021
7.218
5.709
3.440
1.898
1.738
1.598
+/–






BORSEGGI (FURTI CON DESTREZZA)

Città
Milano
Roma
Torino
Napoli
Bologna
Firenze
2009
23.413
13.058
11.147
4.777
4.746
3.185
Picco
29.098 (2018)
33.531 (2014)
17.236 (2015)
6.347 (2017)
9.195 (2014)
9.389 (2019)
2021
21.560
17.234
8.479
4.250
3.247
3.026
+/–

+




FURTI DI CICLOMOTORI IN SOSTA

Città
Napoli
Roma
Milano
Firenze
Bologna
Torino
2009
2.384
3.159
3.636
1.199
1.037
692
Picco
2.384 (2009)
3.159 (2009)
3.636 (2009)
1.199 (2009)
1.094 (2012)
692 (2009)
2021
1.460
756
609
225
198
144
+/–






FURTI DI MOTOCICLI IN SOSTA

Città
Napoli
Roma
Milano
Bologna
Firenze
Torino
2009
4.708
9.909
4.971
1.066
1.400
1.220
Picco
5.820 (2013)
10.703 (2011)
5.471 (2011)
1.244 (2012)
1.400 (2009)
1.220 (2009)
2021
4.497
4.170
2.225
540
469
228
+/–






FURTI DI AUTO IN SOSTA

Città
Roma
Milano
Torino
Napoli
Firenze
Bologna
2009
16.571
30.089
14.393
6.946
3.473
5.260
Picco
24.223 (2014)
30.568 (2010)
15.034 (2013)
7.943 (2018)
4.995 (2014)
5.573 (2011)
2021
12.351
10.573
6.112
4.872
2.073
2.024
+/–





Leggi i consigli per non farti rubare l’auto.


OMICIDI VOLONTARI (E FEMMINICIDI)

Città
Napoli
Roma
Milano
Torino
Bologna
Firenze
2009
72
45
42
14
13
5
Picco
72 (2009)
47 (2014)
42 (2009)
23 (2010)
13 (2009)
11 (2010)
2021
38
26
19
18
5
nd*
+/–



+

=

*non disponibile. Nel 2020 sono stati 4.


VIOLENZE SESSUALI (DAGLI ATTI DI LIBIDINE ALLO STUPRO): In questi ultimi anni c’è stata una forte sensibilizzazione sul tema, ma quanti sono? Ecco i numeri dei casi.

Consigli
Città
Milano
Roma
Torino
Napoli
Bologna
Firenze
2009
520
332
217
221
147
130
Picco
520 (2009)
422 (2012)
222 (2019)
221 (2009)
195 (2021)
146 (2018)
2021
477
371
207
206
195
113
+/–

+


+

REATI INFORMATICI: Nel decennio dei social, ovviamente sono aumentati. Si parla di reati legati agli acquisti online o con mezzi elettronici, oppure di phishing, le email finte inviate a milioni di persone con la speranza del delinquente che uno sprovveduto clicchi sul link segnalato. A Milano sono quadruplicati. Al proposito, leggi il nostro consiglio per evitare di farti clonare la carta di credito e le chiavi dell’auto.


LE ETNIA: Si pensa che l’immigrazione clandestina abbia aumentato i reati. È vero? Secondo i dati, nonostante il continuo flusso di immigrazione clandestina, dal 2018 al 2021 l’incidenza percentuale degli stranieri sul numero di arrestati e denunciati è identica: dal 32,1% al 31,9% del 2021. È vero, invece, che la tendenza sale in caso di furti (43,2%), borseggi (58,7%), furti in casa (47,7%) e violenze sessuali (39,5%). Sono pochi gli stranieri arrestati o denunciati per omicidi (21%), frodi e truffe informatiche (17%) e per i reati tipicamente mafiosi: usura (6,8%) e estorsioni (20,9%).


DENUNCE: Non è vero che si denuncia di meno, anzi, anche perché la denuncia tutela da un uso improprio dei documenti (e negli ultimi anni la sensibilità alla privacy e ai dati è aumentata) e inoltre la denuncia è necessaria per rifarli. I negozi, poi, sono assicurati quindi conviene sempre denunciare, anche in caso di piccoli furti.

 

Foto: Arma dei Carabinieri (Instagram)
Fonti: Corriere della Sera

© Riproduzione vietata.
Consigli