Dal resort al villaggio: Che vacanze da AL BANO CARRISI a Cellino San Marco!

Domanda: Ho sentito che Al Bano Carrisi ha un ristorante a Cellino San Marco, dove si trova?

Un ristorante? Non solo! È uno dei big della musica italiana, ma Al Bano Carrisi a Cellino San Marco ha creato qualcosa di magico e da vero imprenditore amante della sua terra, ha saputo creare qualcosa di importante a livello turistico nella sua città natale. Grazie a lui, infatti, Cellino San Marco è diventata una meta turistica per tutta Italia e non solo per visitare il paese, ma anche per visitare le strutture che il cantante ha saputo costruire. Strutture d’eccellenza ma pensate per il bene di tutti e non per un uso esclusivo. In realtà non si tratta solo di Al Bano ma della famiglia Carrisi visto che il lavoro del cantante è arrivato sulla scia di quanto fatto dal nonno Angelo, poi dal padre Carmelo e anche dal fratello Franco. 

Ads
LA TENUTA DI AL BANO CARRISI A CELLINO

Al Bano si occupa in prima persona della Tenuta Al Bano Carrisi, il suo fiore all’occhiello, situata in una zona tranquilla del Salento coltivata a vigneto e uliveto, creata proprio dal cantante che ha ampliato la Masseria Curtipetrizzi del XVI secolo per trasformarla in un villaggio di lusso con tanto di suite da favola, una splendida piscina, addirittura uno studio di registrazione, il campo da tennis e il ristorante “Don Carmelo” dove è possibile gustare i prodotti tipici, oltre ai vini dell’azienda vinicola di Al Bano.
E non è finita: una spa con centro massaggi, l’Hotel “Felicità”, e tanto altro. Ovviamente è possibile festeggiare il proprio matrimonio. Un posto incantevole immerso nel verde della Puglia e dove non è difficile incontrare il cantante quando si trova a casa e non in giro per il mondo. 

IL VINO DI AL BANO PRODOTTO A CELLINO

Riprendendo una tradizione di famiglia, Al Bano ha realizzato un’azienda vinicola di eccellenza in campo enologico. «Partirò. Diventerò un cantante e quando tornerò, costruirò una cantina per dedicarla a te», disse il giovane Al Bano quando partì da Cellino per tentare la strada della musica. Lo prometteva al padre Carmelo, una promessa mantenuta: oggi le Cantine producono 10 linee di vino, grappa spumante ed un ottimo olio d’oliva. I vini variano tra rossi, rosati e bianchi, ricavati da vigneti tra i 40 e 75 anni il tutto con il segreto spiegato da lui: 

«Quando ero bambino Don Carmelo, mio padre, mi portò alla vigna e mi insegnò a liberarla dalle erbacce. “Se dai alla terra, la terra ti dà”, mi diceva, così ho capito che prima ancora del vino, dalla vigna ti veniva un sorso di saggezza» 

In realtà le aziende vinicole sono due. Una è quella di Al Bano (www.vinicolalbano.com) che produce vini pregiati che dal “Nostalgia” al “Felicità” al “Romina rosè” sono cercatissimi e molto amati dai suoi fan e dagli amanti del vino.
Al tempo stesso, però, c’è anche la Casa vinicola Marco Carrisi (www.vinimarcocarrisi.it) che invece è gestita da Marco, figlio di Franco, il fratello di Al Bano.

Ads

storia-1.jpg

Clicca qui se vuoi prenotare anche solo un week end presso la tenuta di Al Bano. Ne vale la pena

IL PARCO GIOCHI CARRISI LAND A CELLINO

Marco è a capo di un gruppo imprenditoriale che oltre alla casa vinicola gestisce anche il parco divertimenti “Carrisiland”, un gigantesco parco divertimenti acquatico e tematico di 200 mila mq inserito in 60 ettari di bosco. Si articola in tre aree:

  • – L’ACQUAPARK: con 13 mila mq di piscine caraibiche a tema piratesco e 80 mila mq circa di spazio relax con lettini, solarium, cascate, idromassaggio e tutto il necessario di un parco acquatico.
  • – AREA WESTERN: sembra di essere in un film western con saloon, accampamento di indiani, diligenze, bisonti meccanici e l’hotel “Santa Fe”.
  • – BOSCO CURTIPETRIZZI: si paga un supplemento, con molta cura alla vegetazione, alla fauna (ci sono aironi, scoiattoli, volpi, daini…) ed è possibile visitarlo con una guida che porta i visitatori attraverso aree tematiche come “La giungla” o il “Villaggio di Tarzan” o l’area con la riproduzione a grandezza naturale dei dinosauri. 

Il parco non è di proprietà di Al Bano ma del fratello Franco, noto con il nome d’arte di Kocis, che ha riscosso un discreto successo come cantautore negli anni ‘70 prima di ritirarsi dalle scene e dedicarsi all’attività imprenditoriale da cui nasce, nel 2000, il “Curti Petrizzi Landia” poi ribattezzato “Carrisiland”. Oggi è gestito dal figlio Marco.

Ads

Il parco è l’attrazione numero 1 a Cellino San Marco secondo Trip Advisor.

Una volta c’era un piccolo paese, oggi c’è un mondo.

 

Credit foto: @albano_official (Instagram)

Ads
Ads

Start typing and press Enter to search

quootip | back to top