play iconClicca per ascoltare l'articolo.

Domande: Qual è la storia delle canzoni di Natale più famose?

Le cantiamo tutti, da anni. Ovunque andiamo, in qualunque negozio, centro commerciale, alla radio, in tv, nelle playlist Spotify o Amazon Music ascoltiamo queste canzoni. Ormai le diamo per scontate, conosciamo i testi a memoria, ma qual è la storia delle canzoni di Natale? Ecco come sono nate le più famose:

Consigli
ADESTE FIDELES

Non si conosce chi l’ha composta, ma si sa chi ha trascritto il testo e la melodia di questo tema popolare irlandese. Fu sir John Francis Wade nel 1743 che lo fece per un coro cattolico a Douai, in Francia. La versione originale è in latino, quella inglese si chiama “O come All Ye Faithful” e fu scritta intorno alla metà del XIV secolo dal pastore della Chiesa d’Inghilterra Frederick Oakeley.

ALL I WANT FOR CHRISTMAS IS YOU

È una delle più cantate nei film ed è opera di Mariah Carey che la scrisse nel 1994 insieme a Walter Afanasieff, fra i più importanti compositori della storia della musica. Ufficialmente rilasciata il 1° novembre 1994 fu il primo estratto dell’album “Merry Christmas” e da allora ha venduto milioni di copie.

FELIZ NAVIDAD

È una delle canzoni più famose del mondo anche perché scritta in inglese e in spagnolo: è al 15° posto fra le canzoni natalizie più popolari secondo la “Sociedad Americana de Compositores, Autores y Editores”. Scritta e cantata da un grandissimo come José Feliciano nel 1970 per l’album “The Christmas Album”.

HAPPY XMAS (WAR IS OVER)

Stiamo parlando di John Lennon, un artista immortale capace di regalare canzoni meravigliose con i Beatles e anche dopo. Fra queste c’è sicuramente questa meraviglia entrata di diritto nella storia delle canzoni di Natale più belle. Scritta e cantata da John Lennon e Yoko Ono e pubblicata il 6 dicembre 1971 negli Stati Uniti. La melodia è tratta da un vecchio ballo folk, lo Stewball. Registrata il 28 e 29 ottobre 1971 , nacque come protesta contro la guerra in Vietnam, ma da allora è diventato un simbolo di pace immortale.
Il lato B del disco era la canzone “Listen, the Snow is Falling”.

HERE COMES SANTA CLAUS

Il titolo completo è “Here Comes Santa Claus (Right Down Santa Claus Lane)” e fu scritta nel 1946 da Oakley Haldeman e da Gene Autry che l’avrebbe anche incisa nel 1947. L’ispirazione arrivò dalla partecipazione di Autry alla sfilata natalizia Hollywood Santa Claus Lane Parade lungo Hollywood Boulevard a Los Angeles nel novembre del 1946. In questa sfilata, a cui lui partecipò in sella al suo cavallo Champion, il cantante-attore udì dei bambini gridare la frase “Here comes Santa Claus!”. Secondo l’ASCAP (American Society of Composers, Authors and Publishers) è fra le 25 canzoni natalizie più cantate al mondo.

JINGLE BELLS

In un articolo sulla storia delle canzoni di Natale non può mancare perché forse è la canzone più famosa di tutte. È stata scritta da James Lord Pierpont e pubblicata nel 1857 con il titolo “One Horse Open Sleigh” come canzone adatta per il giorno del Ringraziamento. Negli anni è stata modificata: nel 1859 fu ripubblicata con il titolo “Jingle Bells, or the One Horse Open Sleigh” ed è diventata la canzone simbolo del Natale.
Seppur pubblicata nel 1857, sembra sia stata scritta da Pierpont nel 1850 in un locale a Medford (Massachusetts).

Consigli
JINGLE BELL ROCK

Tutti conoscono Jingle Bells, ma anche Jingle Bell Rock è molto famosa. Fu pubblicata nel 1957 dal cantante statunitense Bobby Helms e fu scritta da Joe Beal e Jim Boothe. È una delle canzoni preferite dai cantanti di tutto il mondo che hanno realizzato decine di cover della canzone.

JOY TO THE WORLD

La canzone è un inno alla gioia che nasce nel XVIII secolo e in particolare nel 1719 quando fu composta da Isaac Watts che riadattò un Salmo su Re Davide, il Salmo 97 (98). La base della melodia era il “Messia” di Georg Friedrich Handel e poi arrangiatanel 1836 da Lowell Mason.
Una curiosità, la “gioia” a cui fa riferimento la canzone non è quella della venuta del Messia, ma della sua seconda venuta, quella che avverrà alla fine dei tempi.

LAST CHRISTMAS

Questa è facile, tutti sanno che è una canzone degli Wham! pubblicata nel 1984 (precisamente il 15 dicembre), ma pochi sanno che fu scritta da George Michael in un pomeriggio mentre l’amico Andrew Ridgeley e suo padre guardavano una partita di calcio in tv. Il video, uno dei più visti su Youtube, fu girato in uno chalet sulle nevi di Saas-Fee nel Canton Vallese.
Fu un anno particolare: quel Natale uscì anche “Do they know it’s Christmas”.

OH HOLY NIGHT

La versione originale si intitola “Minuit, chrétiens” (o “Cantique de Noel”) e fu scritta nel 1847 da Adolphe Adam con parole di Placide Cappeau. Venne tradotta in inglese nel 1855 dal ministro unitario John Sullivan Dwight. Per alcuni è stato il primo pezzo musicale trasmesso via radio.

O TANNENBAUM

È un canto tradizionale tedesco che nasce tra il XVI e il XVII secolo o forse anche prima. Commercialmente, però, fu pubblicata la prima volta nel 1799. Il testo, invece, fu composto in diversi momenti. Nel 1819 l’organista Joachim August Zarnack scrisse la prima strofa ispirandosi al brano popolare della Slesia “Ach Tannenbaum”, mentre Ernst Gebhardt Anschütz scrisse nel 1824 la seconda e la terza strofa.
Ci sono diverse versioni. Quella inglese si intitola “O Christmas Tree”, quella italiana “L’albero di Natale” e in francese “Mon beau sapin”.
Per chi non lo sapesse, il Tannenbaum è l’abete in tedesco.

SANTA CLAUS IS COMING TO TOWN

È una delle canzoni più allegre e per questo oggi la ascoltiamo spesso nei centri commerciali ma nasce in tempi decisamente diversi. Il testo fu composto nel 1932 da Haven Gillespie (lo scrisse sul sul retro di una busta in un bar) mentre la musica fu di J. Fred Coots. Venne cantata per la prima volta in occasione del Giorno del Ringraziamento del 1934 da Eddie Cantor prima in uno show radiofonico e poi nella tradizionale sfilata dei grandi magazzini “Macy’s” di New York City.

STILLE NACHT, HEILIGE NACHT

Conosciuta semplicemente come “Stille Nacht”, è una delle canzoni più celebri di sempre, tradotto in più di 300 lingue e dialetti. Tra le tante versioni, quelle più famose sono l’italiana “Astro del ciel” (scritto dal prete bergamasco Angelo Meli e pubblicata nel 1937) e l’inglese “Silent Night”.
Le parole furono scritte nel 1816 dal sacerdote salisburghese Joseph Mohr che però impiegò due anni prima di trovare chi potesse scrivere la musica, ovvero Franz Xaver Gruber, allora maestro elementare ad Arnsdorf. La canzone completa fu eseguita per la prima volta nella vigilia di Natale del 1818, durante la Messa di Natale nella chiesa di San Nicola a Oberndorf, presso Salisburgo.

TU SCENDI DALLE STELLE

Chi non l’ha cantata almeno una volta in vita sua? Nota anche come “Canzoncina a Gesù Bambino” è un canto composto nel dicembre 1754 dal vescovo e santo campano Alfonso Maria de’ Liguori, che realizzò una versione in italiano dall’originale in lingua napoletana “Quanno nascette Ninno”.

Consigli
WHITE CHRISTMAS

Anche se il Natale in teoria è la nascita di Gesù, ovvero a Gerusalemme in Medio Oriente dove l’inverno fa freddo ma di certo non nevica, il Natale è associato proprio alla neve. Da qui nasce questa canzone scritta nel 1940 da Irving Berlin e resa celebre nel 1942 da Bing Crosby (fu anche premiata con l’Oscar alla migliore canzone 1943) anche se la versione che ancora oggi ascoltiamo nelle playlist è quella del 1947 quando Crosby tornò in studio per registrare nuovamente la canzone visto che il disco originale si era rovinato a forza di passarlo. La versione italiana, “Bianco Natale”, fu scritta da Filibello (Filippo Bellobuono). Su questa canzone è stato anche realizzato un musical (leggi il nostro articolo sui film di Natale che vale la pena vedere).

 

Foto: mariahcarey (Instagram)

© Riproduzione vietata.
Consigli