ALCOL: Quali sono i limiti per la guida? E quali sono le pene?

Domanda: Quando esco non so mai se bere o meno per paura di perdere il controllo. Quali sono i limiti per mettersi alla guida? E cosa rischio?

Quando si esce a cena con gli amici o si festeggia un evento importante, è prassi quello di bere un bicchiere di vino o di un’altra bevanda alcolica. Il problema arriva se si beve troppo e se poi ci si mette alla guida. In questo caso allora la situazione cambia perché si può essere in pericolo.
Ma quali sono i limiti?

Ads
I LIMITI ALLA GUIDA

Il limite è di 0,5 gr/l (0,5 grammi per litro). In caso di controllo, queste sono le conseguenze:

  • Tasso alcolemico superiore a 0,5 e non superiore a 0,8 grammi per litro (g/l):
    • ammenda da euro 500 a euro 2.000
    • sospensione della patente di guida da tre a sei mesi
  • Tasso alcolemico superiore a 0,8 e non superiore a 1,5 grammi per litro (g/l)
    • ammenda da euro 800 a euro 3.200
    • l’arresto fino a tre mesi
    • sospensione della patente di guida da sei mesi ad un anno
  • Tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro (g/l)
    • ammenda da euro 1.500 a euro 6.000
    • l’arresto fino a sei mesi
    • sospensione della patente di guida da uno a due anni.
QUANDO VIENE REVOCATA LA PATENTE?

In casi eccezionali la patente di guida può essere revocata. Ecco quando:

  • il reato è stato commesso da conducente di autobus o di veicolo destinato al trasporto merci (con massa complessiva a pieno carico superiore alle 3,5 t)
  • in caso di recidiva biennale (cioè se la stessa persona compie più violazioni nel corso di un biennio)
  • quando il conducente, con tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l o sotto l’influenza di droghe, ha provocato un incidente

Le pene sono raddoppiate se il conducente in stato di ebbrezza provoca un incidente stradale (in questo caso è disposto il fermo amministrativo del veicolo per 180 giorni, salvo che appartenga a persona estranea all’illecito).

Ads
I LIMITI ALLA GUIDA PER I PIÙ GIOVANI

Nel caso dei giovanissimi le cose sono un po’ diverse.

  • Tasso alcolemico superiore a 0 (zero) e non superiore a 0,5 gr/l per i minori di 18 anni sorpresi alla guida di un motorino o minicar:
    • il conducente non potrà conseguire la patente prima del compimento del diciannovesimo anno di età. Il termine si sposta al compimento del ventunesimo anno di età, qualora sia stato accertato un tasso alcolemico superiore a 0,5 g/l.
  • Tasso alcolemico superiore a 0 (zero) e non superiore a 0,5 gr/l per alcune categorie di conducenti: per chi ha meno di 21 anni o ha conseguito la patente da meno di 3 anni:
    • sanzione amministrativa da 155 a 624 euro
    • In aggiunta alla sanzione prevista.
CI SI PUÒ RIFIUTARE DI SOTTOPORSI AL CONTROLLO DELL’ETILOMETRO?

L’accertamento alcolimetrico è eseguito attraverso uno strumento chiamato etilometro che misura la quantità di alcool contenuta nell?aria espirata. L’esame viene ripetuto due volte, effettuando due misurazioni successive a distanza di 5 minuti l’una dall’altra.
Il rifiuto di sottoporsi all’accertamento del tasso alcolemico è reato ed è punito, oltre che con la perdita di 10 punti della patente di guida, con le stesse pene previste per chi guida in stato di ebbrezza con tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l.

 

Fonti: Ministero della Salute, Aci
Foto: energepic.com (Pexels)

Ads
Ads

Start typing and press Enter to search

quootip | back to top