Hai letto di tutto e ormai sei sicura di essere un’esperta in fatto di diete e di alimentazione. Perfetto, allora non avrai difficoltà a rispondere bene al 100% delle nostre domande, no?

1) Quante volte al giorno occorre mangiare?

2) A pranzo è meglio un primo piatto o un panino?

3) Qual è la colazione ideale?

4) Ci sono delle sostanze che aiutano a bruciare grassi e zuccheri?

5) Qual è il pranzo ideale?

6) Quali cibi si possono mangiare per consumare più energie?

7) Come si può ottimizzare lo sforzo fisico per perdere peso?

8) I prodotti light aiutano a dimagrire?

9) Ci si può concedere ogni tanto uno strappo alla regola?

Risposte

Risposta 1: Domanda trabocchetto perché più che le “quante volte” conta il cosa. Ciò che fa ingrassare sono soprattutto certi grassi e gli zuccheri, soprattutto in grandi dosi. Chi pensa che saltando i pasti si possa dimagrire, invece, è in errore, perché in realtà si arriva a tavola troppo affamati ed è più difficile resistere alle tentazioni del cibo. L’ideale è fare 5 pasti al giorno: colazione, pranzo, cena e due spuntini, uno alla mattina e uno al pomeriggio. Tenendo d’occhio il numero di calorie potrai dimagrire mangiando.

Risposta 2: Un panino con prosciutto e formaggio può essere molto calorico così come un piatto di ravioli alla carne conditi con burro e formaggio. In generale, però, sedersi davanti ad un piatto ricco e caldo appaga molto di più di un panino mangiato in piedi e velocemente. Se al primo si associasse, o meglio gli si preferisse, una buona insalata si otterrebbe il giusto equilibrio. 

Risposta 3: Al mattino, pane e marmellata (magari quelle senza zuccheri aggiunti) sono una colazione sana e golosa, molto più della classica brioche presa al bar che è troppo ricca di grassi vegetali e burro: pensa che 9 fette di pane e marmellata hanno lo stesso contenuto calorico di una brioche. 

Risposta 4: Le fibre aiutano a smaltire grassi e zuccheri, soprattutto alcuni cibi a base di crusca. È un errore invece pensare che mela e ananas siano essenziali per questo perché in realtà facilitano solo la digestione e non la perdita di peso. Questo non significa che devi annullare gli zuccheri oppure mangiarti un gelato e poi farti una ciotola da 100 grammi di crusca…

Risultato 5: È difficile definire un pranzo ideale per tutti, perché ognuno ha il suo peso di partenza e il suo metabolismo, ma certamente una buona insalata può saziare molto e lasciare leggeri. Naturalmente bisogna sempre fare attenzione agli ingredienti: un’insalata con tonno, formaggio e chissà cos’altro, ad esempio, può essere molto calorica. Non è che il fatto che ci sia dell’insalata non sia calorica: dipende da quello che c’è oltre all’insalata o alla verdura. Altro errore che di solito si commette è quello di sostituire il pane con grissini o cracker, nel caso potete scegliere altri prodotti tipo i Wasa o pane o cracker integrali ricchi di fibre. 

Risultato 6: Alcuni cibi ricchi di iodio come pesce, molluschi, crostacei, possono accelerare il consumo quotidiano di calorie. ln realtà, per ottenere un effetto degno di nota bisognerebbe mangiarne dosi veramente massicce ed è meglio evitare. Il consiglio, piuttosto, è quello di associare ad una alimentazione equilibrata anche molta attività fisica, che è il modo più rapido e salutare per bruciare calorie.

Risposta 7: Fare sport o attività fisica aiuta a perdere peso. Il problema è che non sempre abbiamo tempo o voglia di fare del moto, quindi dobbiamo inventarci qualcosa per renderlo meno pesante. Ad esempio, se abiti nei piani superiori di un palazzo, cerca di salire a piedi i gradini senza prendere l’ascensore. Quando ti muovi, che sia con i mezzi pubblici, con l’auto o con il monopattino, scendi o parcheggia sempre qualche centinaio di metri prima e fai il resto della strada a piedi. Anche le pulizie in casa possono essere un buon modo per eliminare le calorie trasmesse dai cibi.

Risposta 8: In linea di massima sì, ma dipende dai prodotti e dalle quantità. Per dire, le bevande gassate light contengono meno zucchero, ma magari hanno aspartame, coloranti o altri ingredienti che le rendono comunque caloriche. Bisogna seguire le indicazioni consigliate nella dieta. Se al posto di uno yogurt ad esempio ne mangi due perché «tanto è leggero», rischia di incamerare più calorie di quelle previste dal tuo piano dietetico.

Risposta 9: Permetteresti al tuo partner di fare uno “strappo” alla vostra relazione vivendo un flirt con un’altra? Immagino di no, quindi perché dovresti fare uno “strappo” alla tua dieta? Poi certo, uno strappo ogni tanto non stravolge il nostro organismo, ma intanto dipende dallo strappo (un conto è una pizza margherita, un conto è una pizza capricciosa) e poi bisogna considerare l’effetto psicologico dello strappo: sarebbe come aver creato una crepa in un muro.

 

Credit foto: Skica911 (Pixabay)

quootip | back to top