Domanda: Come posso stupire i miei invitati a cena rendendo un piatto più gustoso? C’è qualche trucchetto che posso usare?

Hai preparato una cenetta a lume di candela, ma il risultato non è come speravi. Perché ignoravi un trucchetto che può svoltarti la serata. Ce lo rivelano le ricerche scientifiche secondo cui non si mangia solo con la bocca, non si assapora un piatto solo con il naso in stile Carlo Cracco, i sensi vanno usati quasi tutti: si mangia anche con le orecchie! Ecco 3 ricerche che lo dimostrano.

IL RUMORE DI FONDO

Lo hanno rivelato alcune ricerche come quella della Cornell University secondo cui a bordo di un aereo percepiamo come buoni dei sapori che invece non mangeremmo in casa. Un esempio è l’umami, il quinto gusto proprio di salsa di soia e di formaggi stagionati, che su un aereo mangiamo volentieri rispetto ad altri luoghi. Perché? Perché mentre voliamo c’è un leggero rumorino di fondo (circa 85 db) che stimolerebbe questo gusto. 

IL RIFLESSO DEL GUSTO

Poi c’è il discorso dei rumori che ascoltiamo: per fare un esempio, abbiamo associato il “suono” delle patatine croccanti al gusto delle stesse e questo significa che se anche fossimo girati e qualcuno dietro di noi ne stesse mangiando qualcuna subito ci scatterebbe l’acquolina in bocca.
Stessa cosa se a mangiarle siamo noi: quel tipico rumore aumenta il gusto. Un’azione che è alla base della teoria del riflesso condizionato di Pavlov: se quando diamo da mangiare a un cane suoniamo anche una campanella, poi ogni volta che suoneremo quella campanella al cane aumenterà la salivazione a prescindere se davanti a sé avrà il cibo o meno.

LA MUSICA DA ASCOLTARE

Anche la musica ha la sua importanza: secondo Charles Spence, professore di psicologia sperimentale all’università di Oxford, una musica dai toni alti (pianoforte o campanella) spinge a farci preferire cibi dolci, mentre musiche con toni bassi aumenta la sensazione di amaro. Ecco perché spesso nei locali notturni, dove si prediligono musiche con bassi molto forti, si consumano cibi e bevande più amare che dolci. 

Il silenzio invece non stimola un gusto particolare e non crea atmosfera ma a volte è più gustosa l’atmosfera di ciò che si mangia…

Per quanto riguarda il cosa mangiare, invece, hai visto la nostra lista di ricette facili facili da realizzare?

 

Foto: Gary Barnes (Pexels)

quootip | back to top