Domanda: Mi dicono che mi vesto male perché sbaglio gli abbinamenti dei colori, c’è un metodo per abbinare i colori dei vestiti in modo perfetto?

Premesso che ognuno è libero di vestirsi come meglio crede (e pazienza se non sempre gli altri non capiscono il nostro gusto), in effetti a volte possiamo abbinare i colori dei nostri vestiti, accessori o del nostro make up in modo un po’ troppo originale. Perché abbiniamo un colore a un altro? Per una questione di gusto, certo, un gusto che si forma attraverso ciò che guardiamo da sempre e quindi è come se automaticamente capissimo che certi colori possono essere abbinati e altri è meglio non metterli vicini.
Non possiamo essere perfetti, però, o sì?

IL TRUCCO DEGLI ESPERTI PER ABBINARE I COLORI

La risposta è sì, possiamo esserlo utilizzando il cosiddetto Cerchio di Itten, il trucchetto utilizzato dagli esperti dell’immagine per dare un equilibrio su tutto. Nato dalle ricerche del pittore, designer ed insegnante svizzero Johannes Itten sui colori e il loro impatto sulle persone.
Si tratta di un cerchio multicolore formato da diversi livelli di colore:

  • Triangolo di colori primari: giallo, rosso, blu
  • Triangoli di colori secondari: arancione (giallo+rosso), viola (azzurro+rosso), verde (giallo+azzurro)
  • Un cerchio con i colori complementari che circonda l’esagono all’interno: sono le sfumature di colore in base ai colori precedenti.

ll cerchio di Itten

Da questa prima distinzione, ci sono poi due ulteriori classificazioni da considerare:

1) La tonalità di colore:

  • Tonalità chiara: bianco, avorio, beige, grigio chiaro, ecc.
  • Tonalità scura: nero, blu, marrone, grigio scuro, ecc.
  • Tonalità accesa: arancione, rosso, verde, ecc.

In questo modo potrai comprendere meglio come abbinare i colori in base alla loro tonalità: chiaro+chiaro, chiaro+scuro, chiaro+vivaci, scuro+scuro, scuro+vivace. Se possibile, è preferibile non eccellere con abbinamenti vivace+vivace.

2) La temperatura di colore:

  • Colori caldi: quelli in area al giallo
  • Colori freddi: colori in area blu

Questa differenza è per avere una ulteriore informazione sull’abbinamento, ad esempio per abbinare gli abiti in base al colore dei capelli: meglio i pastello con i colori chiari, mentre con i capelli scuri sono preferibili colori più caldi.

COME USARE IL CERCHIO DI ITTEN

In parte ne abbiamo già parlato, ecco i vari modi per abbinare i colori dei vestiti (e degli accessori) usando il cerchio di Itten:

  • La posizione: Abbinare i colori che si trovano in posizione opposta nel cerchio e mai quelli vicini (es. sì a azzurro+arancio; no a arancio+rosso)
  • Esaltazione o annullamento: Quando si abbinano, i colori complementari opposti possono esaltarsi a vicenda o annullarsi. Ad esempio, pensa al make up e alle occhiaie blu/viola che puoi coprire (annullare) con un correttore arancio/beige. Al tempo stesso, se hai occhi azzurri è perfetto un trucco sul rosso perché così esalti il colore dei tuoi occhi. Lo stesso vale per gli abiti.
  • No sfumature insieme: Evitare sfumature dello stesso colore (es. rosso lampone e rosso pompeiano) a meno che le sfumature non siano molto diverse
  • No primari insieme: Non abbinare due colori primari o due colori secondari
  • No 3 colori: Evitare il più possibile tre colori contemporaneamente (a meno che il terzo non sia il nero su una base chiara)
  • La carnagione: Considerare la tonalità della pelle nel momento dell’abbinamento: colori vivaci con carnagione chiara, colori chiari con carnagione scura
L’IMPORTANTE È TROVARE IL TUO STILE

Perché ci vestiamo? Per coprirci dal freddo e per una questione morale, ok. Ma perché ci vestiamo in un modo piuttosto che in un altro? Fino a qualche anno fa la risposta era ovvia: dipende dall’ambiente dove ci rechiamo. Oggi la questione sta cambiando e a decidere come vestirci o truccarci è il nostro umore e la nostra personalità. 
Questo significa che possiamo vestirci di viola invece che di bianco in un matrimonio? Che possiamo andare ad un funerale con una camicia hawaiana? Che possiamo lavorare in Banca in pantaloncini corti? Sì. A meno che ci sia un dress code specifico, oggi ognuno può vestirsi come meglio crede. Merito anche dei social: oggi ognuno di noi può creare il suo stile e postarlo sui social diventando lo stylist di se stesso.
Il rovescio della medaglia è che non tutti possono capire il tuo stile e quindi potresti andare incontro a qualche critica. E vabbé…

Quindi, serve ancora sapere come abbinare i colori di vestiti, abiti o del nostro make up? Ovviamente sì perché va bene creare un proprio stile, ma va fatto con intelligenza.

 

Foto: cottonbro (Pexels)

quootip | back to top